Mercoledì, 22 Settembre 2021
Eventi Parabita

“VenerArti”: torna il femminile nel festival di Parabita

Fino ad agosto eventi per ridare centralità alla donna, raccontandola attraverso le figure femminili che hanno contribuito alla crescita culturale, sociale e politica del Paese

Uno scorcio di Parabita.

PARABITA – Antonella Ruggiero, Paola Minaccioni, Serena Dandini, Francesca Mannocchi, Valentina D’Urbano, Francesca Marciano, Costantino D’Orazio, Antonio Caprarica, Daniela Scarlatti sono solo alcuni nomi degli ospiti di “VenerArti, il Femminile in festival” che mette al centro la femminilità con protagonisti donne e uomini. Torna l’evento di Parabita per ridare centralità alla donna, raccontandola attraverso le figure femminili che hanno contribuito alla crescita culturale, sociale e politica del Paese.

Le Veneri, a Parabita, rappresentano infatti il simbolo della bellezza che non contempla la forma, ma l’essenza di ciò che la femminilità rappresenta. Altra figura femminile è quella della Vergine della Coltura, una madonna unica al mondo e di particolare interesse, sia per la leggenda del suo ritrovamento che per il luogo. Legata al mondo contadino è anche Rosaria Ciccardi, una donna contadina vissuta nel pieno degli anni Venti, anni in cui le lotte per il riconoscimento dei diritti del lavoro agricolo erano feroci e spesso culminavano nel sangue.

Oltre 20 gli appuntamenti di rilievo che compongono la rassegna spaziando dal teatro alla danza, dagli incontri con gli autori e autrici alla musica dal vivo. Il 28 Luglio, per esempio, triplo appuntamento del Salento Book Festival con Francesca Mannocchi con il suo “Bianco è il colore del danno”, Valentina D’Urbano con “Tre gocce d’acqua” e Francesca Marciano con “Animal spirit” a partire dalle 20,30 nel Cortile della Basilica.

Tutti gli altri appuntamenti sono visibili sulla pagina Facebook del festival.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“VenerArti”: torna il femminile nel festival di Parabita

LeccePrima è in caricamento