rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Eventi

“Fiaccolata per la vita” contro ogni forma di violenza e in ricordo di Giulia Tramontano

La manifestazione promossa da Strada Facendo partirà da piazza Mazzini alle 18,30 di mercoledì 28 giugno terminerà in piazza Duomo

LECCE – Strada Facendo, l’associazione di sostegno a minori e famiglia, nell’ambito del progetto intitolato “Il bene che ti voglio”, ha presentato nei giorni scorsi l'evento organizzato per il 28 giugno, dalle 18,30, con la “Fiaccolata per la vita”, contro una violenza inaccettabile e non più sopportabile, un dolore senza ritorno che chiede un senso e una carezza e una speranza che ha i confini del dovere e il sogno di un futuro.

Lo slogan è quello di “Insieme per Giulia, insieme per tutte”. Ad un mese dal tragico omicidio di Giulia Tramontano, infatti, come ha spiegato la presidente di Strada Facendo, Alessandra Lezzi, si vuole ricordare Giulia e tutte le donne vittime di violenza, in una fiaccolata che vuole essere momento di riflessione e conferma della volontà di dire No ad ogni forma di violenza.

La fiaccolata vedrà infatti la partecipazione di tutte le associazioni, aziende e gruppi che vorranno confermare l'impegno verso le nuove generazioni di formare donne e uomini che sappiamo cosa vuol dire rispetto e valorizzazione delle differenze di genere.

La manifestazione, che partirà da piazza Mazzini alle 18,30 di mercoledì, terminerà in piazza Duomo dove ad accogliere i partecipanti ci sarà anche il vescovo di Lecce per un momento di preghiera e testimonianza. Il sodalizio ha chiesto a tutti di aderire e di garantire la presenza alla iniziativa affiancandone le finalità, convinti che tutti debbano essere in prima fila nel discorso “prevenzione” della violenza.

Hanno aderito intanto al progetto: Pallacanestro Lupa Lecce, che parteciperà con i ragazzi delle Giovanili e i coaches; Tecnomat Cavallino, che oltre a confermare la presenza dei propri dipendenti alla fiaccolata, sostiene il progetto contro le forme di violenza di Strada Facendo presentando il progetto “Una panchina per Giulia, per tutte". I ragazzi di Tecnomat infatti realizzeranno personalmente le panchine rosse (già presenti in ogni loro punto vendita) che doneranno ai parchi della città.

E ancora Ama, Associazione genitori minori affido, Andos, Alba dei bambini abbandonati dell'avvocato Mario Fazzini.  Hanno già confermato l'adesione all'evento fra gli altri il Comune di Cavallino il Comune di Lizzanello, il Comune di Ortelle. Ed è stato concesso il patrocinio anche dall'ufficio della consigliera di parità.

I familiari di Giulia residenti a Lecce saranno presenti alla fiaccolata che sarà accompagnata dalle note del flauto di Giorgia Santoro, dalla voce di Valeria De Vitis, che leggerà la lettera scritta dalla sorella di Giulia, Chiara, e infine le ragazze del Centro danza e teatro “Carlotta Martella”, con la direzione artistica di Andrea Celeste Martella, che danzeranno in ricordo di Giulia e del suo bambino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fiaccolata per la vita” contro ogni forma di violenza e in ricordo di Giulia Tramontano

LeccePrima è in caricamento