Fiere

Agrogepaciok si conferma piazza d'affari nazionale: presenze in aumento

Grande successo di pubblico per il salone nazionale dei dolci. Ottimi i risultati di "Chef in rosa" e delle altre iniziative di solidarietà per Amatrice

LECCE - Va in archivio con un nuovo record di presenze l’undicesima edizione di Agrogepaciok, salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare, presentato da Camera di commercio, Confartigianato imprese, Confcommercio, Confesercenti, Cna, UnionAlimentari Confapi e Coldiretti di Lecce e organizzato dall’agenzia Eventi Marketing & Communication di Carmine Notaro con l’attiva collaborazione delle associazioni di pasticceri, panificatori e pizzaioli salentini aderenti a Confartigianato Imprese Lecce e dell’associazione cuochi salentini di ConfCommercio Lecce e con i patrocini di ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, Regione Puglia, UnionCamere Puglia, Provincia e Comune di Lecce.

Nelle cinque giornate – dal 5 al 9 novembre – il Salone ha portato in vetrina aziende di tutta Italia (il 70 per cento provenienti da fuori regione) e 360 prestigiosi marchi all’interno del Lecce Fiere di piazza Palio. In mostra, l'intera filiera del dolce artigianale e dell’agroalimentare in tutte le sue declinazioni: macchinari, ingredienti, arredamento, accessori, decorazioni e servizi. Numerosi gli operatori e i buyer giunti nel capoluogo salentino per conoscere le novità del settore, stringere accordi e chiudere contratti con le aziende. In crescita anche i visitatori: +10 percento rispetto allo scorso anno.

"Anche questa undicesima edizione ci ha regalato grandi soddisfazioni – dice Carmine Notaro –, abbiamo avuto un parco espositori di prim’ordine, con oltre il 70 per cento di aziende provenienti da fuori regione e come ospiti un mostro sacro della cucina mondiale come Claudio Sadler, insieme al grande Roberto Rinaldini, ambasciatore della pasticceria artigianale italiana nel mondo. I risultati raggiunti ci riempiono di orgoglio e soddisfazione, non solo per gli operatori e le aziende ma anche per i nostri giovani artigiani, ai quali la fiera offre importanti occasioni di crescita e miglioramento grazie ai concorsi professionali, ai corsi di formazione e agli incontri con i più grandi maestri del settore".

Quest'anno il Salone ha sposato la solidarietà con una serie di iniziative per raccogliere fondi da devolvere a un ristoratore, un pasticcere e un pizzaiolo di Amatrice, comune in provincia di Rieti devastato dal sisma del 24 agosto scorso. In particolare, nel Forum di cucina, si sono svolte ogni giorno le degustazioni di pasta all’amatriciana preparata dal ristoratore Daniele Bonanni, proprietario del “Ma Tru”, storica trattoria di Amatrice andata distrutta a causa del terremoto. L’iniziativa ha registrato grande successo, con una media giornaliera di 120 coperti. Il ricavato servirà ad aiutare la ricostruzione del noto locale.

Successo anche per l’iniziativa “Chef in rosa”, un menu di degustazione “solidale” preparato da cinque chef salentine Alessandra Moschettini, Sara Cretì, Paola Paiano, Tiziana Parlangeli e Maria Consiglia Guarini, sempre per aiutare il ristoratore di Amatrice Daniele Bonanni.

Decine i corsi professionali, workshop, dimostrazioni tecniche e competizioni rivolte ad operatori del settore ospitati nei quattro Forum dedicati a Cucina, Pasticceria, Panificazione e Pizzeria. Un ricco programma di appuntamenti che ha catalizzato l'interesse dei visitatori e offerto un’occasione di formazione importante anche per gli studenti di numerosi istituti alberghieri pugliesi, fra i quali il “Columella” di Lecce, i cui allievi hanno collaborato attivamente alla realizzazione della fiera.

Evento clou del Forum di Cucina, nell’ultimo giorno del Salone, è stato lo showcooking di Claudio Sadler, chef milanese di fama internazionale, insignito di 2 stelle Michelin, ha preparato tre ricette proponendo accostamenti di sapori davvero esclusivi, frutto della ricerca di ingredienti di alta qualità.

Il giorno prima, martedì 8, ospite in fiera nel Forum di Pasticceria è stato invece il maestro Roberto Rinaldini, lo “stilista del dolce”, ambasciatore della pasticceria italiana nel mondo, per un’attesissima lezione dimostrativa su due delle sue creazioni: i “MacaRal” e le “Gnam belline”. Il presidente di Confartigianato Imprese Lecce, Luigi Derniolo, ha inoltre ringraziato i tanti operatori e giovani artigiani che hanno partecipato ai numerosi corsi professionali promossi all’interno del Forum, nonché tutti i visitatori che hanno contribuito alla raccolta fondi in favore di un pasticcere di Amatrice individuato da Confartigianato Imprese Rieti.

La lievitazione naturale di pani e focacce è stata al centro del Forum Panificazione a cura del Club Arti e Mestieri presieduto dal “guru” della panificazione internazionale Fausto Rivola. Il forum ha ospitato numerose dimostrazioni e corsi sulla lavorazione di pane e prodotti italiani. Nel Forum pizzeria, a cura dell’associazione pizzaioli salentini diretta da Giuseppe Lucia, grande partecipazione hanno registrato le degustazioni “solidali” di pizze salentine (il cui ricavato sarà devoluto ad un pizzaiolo di Amatrice), i corsi dimostrativi sugli impasti a lunga lievitazione, su focacce a base di farina di grano duro, ed anche sulle sfizierie da buffet, snack da antipasto e aperitivo, prodotti fritte come “pittule”, crocchette e stuzzicherie varie.

Di seguito tutti i premiati dei concorsi proposti nell’undicesima edizione di Agrogepaciok. Le Olimpiadi del gelato mediterraneo 2016 hanno visto trionfare la giovane Serena Manca, che lavora presso la pasticceria "Delizie" di Squinzano. Secondo posto per Thierry Pellis, proprietario della gelateria “Smile” di Torre Lapillo, mentre il terzo classificato è Andrea De Angelis, che lavora presso le gelaterie “Martinucci”.

Anche nel concorso “Dolci Talenti in Puglia” (rivolta a studenti e pasticceri under 25), organizzato da Agrogepaciok, Pasticceria Internazionale e Associazione Pasticceri Salentini, il primo posto se l’è aggiudicato sempre una donna, la giovane Simona Colelli, di Mesagne, studentessa dell’alberghiero.

Grande successo ha registrato poi la terza edizione del contest nazionale "Birrangolo in cucina - degustazioni in fermento", organizzato MomoLab e Agrogepaciok. Ai concorrenti è stato richiesto di creare un personale accostamento tra birra e cibo, con l’intento di dar vita a una serie di ricette uniche, frutto dell’arte del food pairing. Il primo premio assoluto è stato assegnato a Gianluca De Lorenzis, che lavora presso Tenuta Caradonna a Lequile, con la ricetta “Tortelli fritti con sgombro leggermente affumicato e patata Sieglinda in salsa di cipolle rosse in agrodolce e gelée alla birra”; poi il premio creatività è andato a Fabio Zollino, che lavora presso il ristorante pizzeria Ilex a Lizzanello, il premio per l’estetica a Dario Bisconti, che lavora presso la pasticceria “Natale” a Lecce e, infine, il premio per il gusto è stato assegnato ad Antonio Giaffreda, che lavora presso Villa dei Fiori a Gallipoli. Infine, il primo premio del concorso “Dolci Ttadizioni – Premio Andrea Ascalone”, ideato da Agrogepaciok e associazione Pasticceri Salentini per commemorare il maestro galatinese per decenni proprietario della storica pasticceria “Ascalone” di Galatina, è stato assegnato a Marco Ferrero, di Taranto, per il miglior pasticciotto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrogepaciok si conferma piazza d'affari nazionale: presenze in aumento

LeccePrima è in caricamento