Fiera della Patata dolce di Calimera

  • Dove
    area mercatale
    Indirizzo non disponibile
    Calimera
  • Quando
    Dal 29/09/2018 al 30/09/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Ritorna l’annuale appuntamento con la Festa della Madonna di Costantinopoli e della Patata dolce di Calimera nell’ultimo weekend di settembre, evento organizzato dal Comune di Calimera assieme a Pro Loco Calimera, Acea, Salento Km0, Gal Isola Salento, progetto Di Sana Pianta e Società Cooperativa agricola Karadrà.

Due giorni ricchissimi di iniziative all’insegna della  tradizione e dell’innovazione in un format che scommette sull'ecosostenibile e valorizza i prodotti locali. Per la prima volta nella due giorni calimerese saranno disponibili, sia per l'acquisto sia per la degustazione, le produzioni locali della patata zuccarrina di Calimera, prodotto PAT dal 2017, (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali  nell'elenco nazionale, con proprio decreto del 14 luglio 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2017.

Arte, artigianato, design, riciclo, riuso, biologico, naturale, buona musica, momenti di approfondimento, sono gli ingredienti della Fiera calimerese di fine settembre.

Accanto all’obiettivo di promuovere una fiera della tradizione, la location della Fiera consente anche di valorizzare un’area periferica del tessuto urbano calimerese. L’evento infatti si svolge nel rione adibito al mercato settimanale, nella zona 167 del Comune di Calimera.

L'Ex Mercato Coperto, un tempo centro dell'attività commerciale del quartiere, oggi è in fase di rigenerazione e sta rivivendo un momento di trasformazione culturale per attività giovanili, nell'ambito del progetto Lampu! finanziato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri – Politiche giovanili.

Nel cuore dei prodotti locali, l'eccellenza calimerese di antica produzione, la Patata Zuccarrina (Convolvulus Batatas) la patata dolce che le contadine calimeresi, le Patanare, coltivavano e accudivano con grande dedizione, levandosi nelle ore notturne del giorno per garantire l’innaffiatura quotidiana. Il rizotubero, altamente calorico, ricco di amido, potassio e vitamine, era pietanza privilegiata della colazione dei contadini calimeresi.

La coltivazione della batata a Calimera è attestata nella tradizione orale di molti comuni salentini, nonché da storici locali e calimeresi in particolare.

Ad aprire la due giorni sabato 29 settembre 2018 alle ore 19.30 l’incontro pubblico di presentazione del progetto Di Sana Pianta - Vincitore PIN - per la valorizzazione partecipata della Patata zuccarrina di Calimera, con la partecipazione delle aziende produttrici e di ACEA Calimera.

Non mancheranno occasioni per apprezzare Calimera, con la mostra fotografica organizzata da Pro Loco “Calimera in tre scatti” la cui premiazione dei vincitori è prevista alle ore 21 di sabato 29 settembre e degustare il buon cibo: le mani sapienti delle donne e degli uomini di Pro Loco Calimera daranno vita a sapori unici, presso gli stand dedicati alla gastronomia si potranno degustare alcune delle più amate ricette con l'ingrediente principe della festa, la Patata Zuccarrina di Calimera.

La serata di sabato sarà anche dedicata alla musica. Sabato 29 settembre MEDINITA in concerto,

un coinvolgente spettacolo all’insegna delle migliori hit italiane.

Domenica 30 settembre la Festa lascia il passo alla tradizionale Fiera della Madonna di Costantinopoli a partire dalle ore 8, presso l'area Mercatale.

****************

PROGRAMMA:

****************

FESTA DELLA PATATA ZUCCARRINA DI CALIMERA

29-30 settembre 2018 - Area Mercatale

SABATO 29

ore 19:30

► Presentazione del progetto Di Sana Pianta - Vincitore PIN - per la valorizzazione partecipata della Patata zuccarrina di Calimera, con la partecipazione delle aziende produttrici e di ACEA Calimera

ore 21:00

► Premiazione dei vincitori del concorso "Calimera in tre scatti"

a cura di Pro Loco Calimera

dalle ore 21:30

► MEDINITA in concerto

Un coinvolgente spettacolo all’insegna delle migliori hit italiane

per tutta la serata:

► Mercato agricolo a cura di Salento Km0 e Società Cooperativa Agricola Karadrà

► Mercatino di arte e artigianato

► Degustazioni piatti preparati con la tradizionale patata zuccarrina a cura di Pro Loco Calimera

per tutta la durata della festa

► Mostra fotografica “Calimera in tre scatti”

a cura di Pro Loco Calimera

DOMENICA 30

dalle ore 8:00

► La tradizionale Fiera della Madonna di Costantinopoli

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Andrea De Giorgi
    Andrea De Giorgi

    Ci siamo recati a Calimera domenica sera e non c'era nessuna festa. I residenti a cui abbiamo chiesto informazioni ci hanno riferito che gli organizzatori hanno sbagliato con la locandina. La festa era solo il 29. Il 30 mattina, una processione. Hanno aggiunto ridendo che era tutta la sera che davano questa spiegazione ai numerosi visitatori (che hanno percorso molto chilometri) pervenuti a Calimera per trovare la festa del... bidone! Abhiamo deciso per la pizzeria ma non a Calimera.

A proposito di Sagre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Pranzo e cena in agriturismo

    • Gratis
    • dal 20 febbraio al 31 ottobre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Giornate FAI d'autunno

    • dal 5 al 24 ottobre 2020
  • Parte il “Maggio dei libri” ad Andrano

    • Gratis
    • dal 25 maggio al 24 ottobre 2020
    • Biblioteca “Don Giacomo Pantaleo”
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccePrima è in caricamento