Venerdì, 24 Settembre 2021
Eventi

"Ieee Sensors": al gran galà finale assegnati i premi

Chiusa la settima edizione della Conferenza internazionale. Presenti 500 tra operatori scientifici, professionisti e ricercatori venuti da tutte le parti del mondo. Sfilata del designer De Benedittis

Si è svolta ieri sera la cena di gala che ha chiuso la settima edizione della Conferenza internazionale "Ieee Sensors 2008"; la serata, che prima doveva svolgersi nell'atrio di Palazzo dei Celestini, a causa del maltempo si è svolta invece nelle ampie sale del Chiostro di San Domenico, uno dei simboli più significativi della produzione artistico-culturale del Salento. Circa 500 tra operatori scientifici, professionisti e ricercatori venuti da tutte le parti del mondo si sono ritrovati al di fuori delle consuete sedi di studio per partecipare ad una conviviale a base di pietanze sfiziose e raffinate, luci soffuse ed un'atmosfera degna delle grandi occasioni. Ad allietare gli ospiti durante la cena ci ha pensato Gianni de Benedittis, il noto designer di Futuro Remoto, che ha incantato tutti i presenti facendo sfilare fra i tavoli preziosi bouquet di pietre, coralli ed oro, pezzi unici della sua ultima collezione; nella seconda parte sono stati presentati gli esclusivi costumi-gioiello della linea yatchwear 2009, che hanno suscitato interesse ed ammirazione tra gli invitati, tanto che alcuni fra i presenti hanno abbandonato per qualche momento la compostezza tipica degli studiosi per fotografare da vicino le splendide creazioni.

Al termine della serata si è proceduto alla premiazione degli studenti più meritevoli, quelli che si sono contraddistinti nel campo della ricerca scientifica sui sensori: primo classificato: Bradley Farnsworth, Case Western Reserve University Usa; secondo classificato: Caspar van Vroonhoven, Delft University of Tecnology; terzo classificato: Ibraheem Haneef, University of Cambridge. Degna di nota l'intraprendenza del professor Aldo Siciliano che, nell'accomiatarsi con i presenti, ha scelto un modo piuttosto originale: si è infatti magistralmente dilettato in due interpretazioni canore, rispettivamente "Tre settimane" di Fred Bongusto e "My way" di Frank Sinatra, al termine delle quali gli è stato tributato un applauso caldo e sincero. Complimenti professore.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ieee Sensors": al gran galà finale assegnati i premi

LeccePrima è in caricamento