Domenica, 26 Settembre 2021
Eventi

“Il corpo del reato”: Carlo Bonini spiega il caso Cucchi

L’inviato de “La Repubblica” sarà a Lecce, lunedì 19, per presentare il suo libro: un’inchiesta su uno dei più gravi abusi mai commessi in Italia

LECCE  - Pagine per un’altra pagina: una delle più controverse della cronaca italiana. Si intitola “Il corpo del reato” l’ultimo lavoro editoriale di Carlo Bonini, il corrispondente del quotidiano “La Repubblica”. Sarà presentato lunedì 19 dicembre, alle 19,30, presso le Officine culturali Ergot, nell’ambito della rassegna “Conversazioni sul futuro”.

Edito da Feltrinelli, il volume ripercorre la vicenda, ancora intrisa di punti oscuri, e ormai nota come “Caso Cucchi”. “Un drogato di merda. Un diverso. Un Corpo a perdere. Uno di quelli di cui si dice, nel gergo di certi sbirri, che abbiano il nome all’anagrafe scritto a matita. Perché cancellarlo è un attimo. E nessuno verrà a reclamare”: sono le parole riportate dal giornalista per raccontare alcune verità sul corpo martoriato di Stefano, finito nelle mani di uomini in divisa che avrebbero dovuto garantirgli sicurezza e di uomini in camice che avrebbero dovuto offrirgli salute e protezione.

Carlo Bonini, grande firma di “Repubblica” e autore di Acab e Suburra (insieme a Giancarlo De Cataldo), per sette anni ha seguito da vicino il caso Cucchi – attraverso la lettura di decine di migliaia di pagine di atti giudiziari, i colloqui con i familiari, lo studio delle perizie e controperizie medico-legali sulle cause della morte – e in questo libro, che è una vera e propria inchiesta civile raccontata con gli strumenti della narrazione più incalzante, mette al centro il testimone primo e ultimo della verità su quanto accaduto: il corpo del reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il corpo del reato”: Carlo Bonini spiega il caso Cucchi

LeccePrima è in caricamento