Eventi

A Lecce il mercatino dell’usato di Fabio Milinanni: dove si realizzano i sogni

Lo chiamano "Mercatino dell'usato", ma è improprio. Di Fabio Milinanni, che lo gestisce con grande passione, serietà e la sapienza trasmessagli dall'antichità, si tratta di un vero mercato, un'agorà, una piazza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Lo chiamano "Mercatino dell'usato", ma è improprio. Di Fabio Milinanni, che lo gestisce con grande passione, serietà e la sapienza trasmessagli dall'antichità, si tratta di un vero mercato, un'agorà, una piazza.

Qui confluiscono persone, le più disparate, dalla signora in pelliccia, alla nonna con i porte-enfants da vendere, ai ragazzi in cerca del pezzo particolare, originale, non convenzionale.

Qui si radunano oggetti, ma non sono tali. Dentro ognuno di loro c'è una storia e quindi una personalità. Attorno a questi oggetti si incontrano individui, ciascuno con i suoi perché e le sue domande. Che possono essere di ogni genere. Dal prezzo del pezzo allettante a un costo accessibile - finalmente! - , alla ricerca di curiosità e desideri inesauditi.

Qui, al "Mercatino dell'usato" si realizzano i sogni: quelli di contornarsi di bellezza senza dovere, per forza, indebitarsi in una società dove anche l'aria ha un costo proibitivo e la gente è costretta a rinunciare, così perdendo entusiasmo, ammalandosi di insoddisfazione, perché - al contrario - la grazia dà il senso della vita ricca di soddisfazione, stimola la parte "bambina", il gioco, la fantasia, regalando buonumore e gioia.

È come quando si va dal parrucchiere o dall'estetista, si esce rinnovati, perché ci si è presi cura di sé, ci si è regalati qualcosa di pregiato: tempo per osservare la leggiadria, il passato, il presente, relax, silenzio, oppure chiacchiere e confessioni.

Qui, su 1.000 metri quadrati di superficie, che certo non denota l'esistenza e l'organizzazione di un "mercatino", così denominato solo per porgere un'accoglienza più familiare e alla pari, si contratta, si parla di sé, scegliendo o guardando, si chiede cosa accade nel mondo, per un momento lasciato fuori, ma dentro, tra tutti i settori.

C'è il settore dei casalinghi (piatti, bicchieri, elettrodomestici); quello dei quadri, poi luci (comprese candele), bijoux-vestiti-borse-scarpe-cinture, sedie, tappeti, libri, dischi, cd, dvd, caschi, orologi. Oggetti di tutti i tipi: vasi, bambole antiche, colonne, statuette, stereo, televisioni, cyclette. C'è tutto quello che si può desiderare, il meglio selezionato a Lecce e provincia, proveniente da case antiche, negozi in dismissione, signore ricche che vogliono cambiare.

E mobili di ogni foggia: armadi in noce massello, poltrone chester, scacchiere in onice, dipinti ad olio certificati, credenze, scrittoi, antichi, moderni, usati, nuovi. Specchi meravigliosi per impreziosire gli ambienti.

Fabio Milinanni è esperto e alla signora che passa tutti i giorni per acquistare vestiti e bijoux - quasi sempre di marca o nuovi o vintage très chic - rileva che qui "si rilassa, è come andare in boutique, ma spendendo meno".

È un mondo affascinante: centinaia di persone che passano in quelle "cose" con un'anima. Non sono anonime come quelle nuove. Queste hanno la voce, le impronte, il respiro degli Altri. In questa società dove ognuno ha paura dell'Altro ed è arroccato nella sua individualità al riparo del guscio/prigione della famiglia, si può sentire l'anima di Altra gente.

Michela Maffei

Giornalista e scrittrice

Specializzata in Comunicazione giornalistica

Cell. 349 10 73 411

E-mail: michelamaffeimm@libero.it

Mercatino dell'usato di Fabio XXX , zona Aria sana (pressi ospedale nuovo "Vito Fazzi")

Arredamento, elettrodomestici, oggettistica, antiquariato, abbigliamento, libri, casalinghi, cd/dvd/vinili, collezionismo e tanto altro ancora.

Titolare Fabio Milinanni

Cell. 320 86 52 445

E-mail: usatomanontroppo@gmail.com

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/groups/341468975910850/?fref=ts

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Lecce il mercatino dell’usato di Fabio Milinanni: dove si realizzano i sogni

LeccePrima è in caricamento