Sabato, 24 Luglio 2021
Eventi

Il Salento dei salentini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Siamo in un territorio insidioso, il SALENTO , qui la storia ha lasciato le sue tracce e le testimonianze sta a noi creare le condizioni per le quali il nostro territorio possa avere il riscatto che la nostra servile cultura ci ha estorto per convenienze, in molti casi e per immatutità , ricatto, ed ignoranza in molti altri. Il Salento deve essere protagonista nella scena EUROPEA nella quale esso prende parte e non può continuare a fare l'eterno spettatore per il riepilogo di film ormai già visti. La criminalità organizzata nel nostro territorio ha ottenuto il suo tornaconto ed oggi presenzia in EUROPA con meriti e riguardi, al posto delle virtuose realtà produttive che lottano ed hanno lottato per essere riconosciute come parte integrante e fondatori di sviluppo e crescita del territorio. Molti nostri concittadini sono costretti ad emigrare e con essi le più importanti menti che hanno avuto origine nel nostro territorio ed oggi sono al servizio di altre realtà che li usano e riscuotono gli oneri dei quali il nostro territorio viene sistematicamente derubato e martoriato. Denunciare il malaffare e le connivenze con la politica e le gerarchie istituzionali compiacenti è un dovere,rivoltarsi a tali infamie nel nostro territorio oggi è fondamentale e indispensabile , per rispetto verso noi stessi e le nostre future generazioni per favorire un futuro diverso e dignitoso per incentivare i nostri figli in un futuro da PROTAGONISTI, e non da mercenari e ricambisti che è il destino ci hanno riservato. Affossare realtà industriali che non rispettano le regole e le dignità umane, che distruggono il territorio e la vita che in esso si genera in tutte le sue peculiarità significa essere SALENTINI e UOMINI e non essere indifferenti e incapaci, e sopratutto incerti e insicuri di sè stessi e delle proprie risorse che in questo modo si rivelano precarie ed effimere incapaci di prospettive e di progettualità. Il SALENTO ha grandi risorse non sprechiamole facciamole proprie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LeccePrima è in caricamento