rotate-mobile
L'incontro / San Cesario di Lecce

“Combattere le mafie”: Giovanni Impastato a San Cesario

Venerdì 16 giugno, nella cornice della splendida piazza Garibaldi di San Cesario, l’associazione “Cantiere Democratico” con il patrocinio del Comune

SAN CESARIO DI LECCE - Venerdì 16 giugno, nella cornice della splendida piazza Garibaldi di San Cesario, l’associazione “Cantiere Democratico” con il patrocinio del Comune, organizza l’evento “Combattere le mafie. Da Peppino Impastato ai nostri giorni”.

Introdurrà la consigliera comunale di Cantiere Democratico, Fabiana Del Cuore ed interverranno Giovanni Impastato, fratello di Peppino, Antonio De Donno, procuratore capo della Repubblica presso il tribunale di Brindisi, e Francesco Capone dell’associazione "Libera" di Lecce.

Giovanni è il fratello minore di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. Ne ha raccolto l’eredità e portato avanti la lotta. È tra i fondatori di “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato”, impegnata nella sensibilizzazione e nel contrasto alle mafie. La sua voce appassionata e sincera racconta il conflitto di chi ha vissuto la mafia e l’antimafia all’interno delle mura domestiche, e la successiva battaglia nel nome della legalità e della verità.

Le testimonianze del procuratore Antonio De Donno, che unisce a una lunga carriera di magistrato e giurista un instancabile impegno nella diffusione della cultura della legalità tra i giovani, del racconto della propria esperienza come magistrato nella DDA di Lecce e nell'azione di contrasto al fenomeno mafioso, e di Francesco Capone di Libera Lecce, associazione da sempre in prima linea nella lotta alle mafie, fanno di questo appuntamento un evento imperdibile per la crescita civica e morale di ogni cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Combattere le mafie”: Giovanni Impastato a San Cesario

LeccePrima è in caricamento