Incontro con Remo Croci al museo "Pietro Cavoti" di Galatina

Ritorna nel Salento il giornalista Mediaset, inviato di Quarto Grado, che ha voluto ambientare il suo primo noir nel borgo marinaro di San Benedetto del Tronto e omaggiare la figura di Lampo Amadio immaginandolo nelle vesti del maestro-detective Lampo. Personaggio sambenedettese realmente esistito, Lampo Amodio fu cronista per il Messaggero e scrittore di saggi teatrali e di riviste cittadine oltre che di romanzi gialli.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Dopo la serata al Grand Hotel di Lecce, giovedì 18 gennaio 2018, ore 18:30, il giornalista Mediaset Remo Croci sarà ospite a Galatina nell'evento organizzato dall'amministrazione comunale nella sala del Museo "Pietro Cavoti" in Corso re d'Italia, 6 per la presentazione del suo noir "Un'ombra tra gli scogli" Dopo i saluti delle Autorità Istituzionali, sarà lo scrittore Giuseppe Pascali giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno a dialogare con l'autore. Modererà l'incontro la giornalista Antonietta Fulvio. Ed ora uno sguardo alla trama. Tutto parte dalla sparizione di una coppia di ristoratori in un piovoso sabato sera d’ottobre, dopo aver chiuso la propria trattoria al molo sud del borgo marinaro. Qui tra gli scogli si aggira l’ombra misteriosa di più presunti assassini. Partono le indagini affidate al maresciallo Peluso e l’investigazione parallela di Lampo, deciso a far luce sulla misteriosa sparizione. Nelle pagine del noir si srotolano storie d’incontri d’amore e d’infedeltà, sullo sfondo di uno scenario d’interessi fra una maga cartomante e figure femminili in un incrocio di affari illegali. La narrazione restituisce uno spaccato di vita in un ambiente di provincia, dove i colpi di scena sono all’ordine del giorno. Sarà l’intuito del maestro Lampo, in continuo confronto scontro con il maresciallo dei carabinieri, a portarlo davanti all’unica sconcertante verità.

Torna su
LeccePrima è in caricamento