rotate-mobile
Eventi Surbo

"Indiegestione", rassegna musicale live senza filtri

Un viaggio attraverso la musica indipendente pugliese, uno sguardo attento sulle novità espressive del territorio, senza filtri, senza cliché, senza luoghi comuni: solo musica, suoni, parole e ritmi

SURBO - L´estate nei giardini del Bar Taverna di Surbo inizia con quattro imperdibili appuntamenti per la prima edizione di `Indiegestione´, rassegna musicale realizzata in collaborazione con SUM Project e Associazione Zero Frequenze. Un viaggio attraverso la musica indipendente pugliese, uno sguardo attento sulle novità espressive del territorio, senza filtri, senza cliché, senza luoghi comuni: solo musica, suoni, parole e ritmi della Puglia contemporanea.

Giovedì 7 luglio

Si parte con un´immersione nelle vibrazioni post punk del meraviglioso triennio 78-81, filtrate attraverso il punto di vista dei Metropolitans, formazione tanto recente quanto già navigata, finalisti alle ultime selezioni regionali di Italia Wave Love Festival.

I Karma in Auge ci proietteranno poi nella loro personalissima dimensione nata dall´intreccio di influenze dark, new wave e indie rock, il tutto accompagnato dalla predilezione per i testi cantati in italiano. Memorie Disperse è il loro recentissimo lavoro, uscito in autunno.

Mercoledì 13 luglio

Nella seconda serata sarà la volta dei Le Carte, un trio indie rock nato nel 2007, e con alle spalle un notevole curriculum: selezionati fra le 30 band finaliste (su 3600 provenienti da tutta Italia) per l´Heineken Jammin Festival Contest, ospiti di `Database´ su Rock tv e Virgin Radio.

A seguire The VVs, un duo tutto da scoprire, un progetto nato solo pochi mesi fa. Voce, chitarra, keys e theremin che danno vita ad una miscela letale di indie-alternative rock. La prima demo è già in lavorazione.

Giovedì 21 luglio

Il terzo appuntamento vedrà protagonisti i ritmi sincopati degli Shake Down Babylon, un trio esplosivo che ci regalerà il reggae allo stato puro, quello originale, genuino. Siamo in trepidante attesa del loro primo album.

A seguire i Miope: uno stile oltre che un nome. Un difetto visivo la miopia che, associato alla scrittura, caratterizza un modo più introverso di vedere le cose vicine o lontane, che vengono raccontate dettagliatamente per mettere a fuoco l´obiettivo della loro musica, ironica e riflessiva allo stesso momento.

Giovedì 28 luglio

Grande festa per la serata finale della rassegna con il new wave e post punk dei Playontape, attualmente in tour con il loro primo lavoro in studio, A Place to Hide, un album ricercato ed istintivo, elegante e di forte impatto, dove dolce e amaro si miscelano alla perfezione restituendo all´ascoltatore un risultato di assoluto rilievo.


Per finire i Lenula, band brindisina intrigante ed originale: padronanza tecnica, forza espressiva, un sapiente mix di prog, jazz, swing e psichedelia, richiami testuali al miglior cantautorato italiano e d´oltreoceano (da Buscaglione a Tom Waits a Paolo Conte) sono garanzia di spettacolo e qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Indiegestione", rassegna musicale live senza filtri

LeccePrima è in caricamento