Domenica, 1 Agosto 2021
Eventi

Jazz protagonista a Poggiardo: due giorni con Gegè Telesforo e Antonio Gallucci

Venerdì 23 e sabato 24 agosto, in piazza Giovanni Paolo II, doppio appuntamento con la grande musica ed artisti importanti del panorama jazzistico italiano, organizzati dall'associazione culturale "Oltretromba jazz club"

Gegè Telesforo

POGGIARDO - Una due giorni dedicata al jazz, proposta dalla neonata associazione culturale “Oltretromba jazz club” venerdì 23 e sabato 24 agosto. I due concerti, organizzati con la collaborazione del Comune di Poggiardo/assessorato alla cultura, si terranno in piazza Giovanni Paolo II al centro dell’antico borgo e avranno come protagonisti due gruppi straordinari del panorama jazzistico italiano.

Apre venerdì 23, alle ore 21.30 (ingresso 5 €), GeGè Telesforo e il suo quartetto composto da Domenico Sanna, piano e rhodes fender; Giuseppe Bassi, contrabbasso; Marcello Surace, alla batteria e al sax come guest Fulvio Palese.

Cantante, strumentista, compositore, ma anche giornalista e personaggio radio/televisivo, GeGè Telesforo è una figura poliedrica nel panorama jazzistico italiano, la cui carriera artistica ha inizio quando Renzo Arbore scoprì il suo talento vocale. Nel corso degli anni egli ha sviluppato uno stile del tutto personale di cantare “scat”, rinnovando tale forma particolare di improvvisazione vocale. A partire dalla metà degli anni ‘80, GeGè si è avvalso della collaborazione dei migliori musicisti del jazz e R&B italiani (Roberto Gatto, Danilo Rea, Enzo Pietropaoli, Rita Marcotulli, Marco Tamburini, Dario ed Alfonso Deidda, Amedeo Ariano, Max Ionata, Rossana Casale, solo per citarne alcuni) eseguendo vecchi standard jazz rivisitati e sue composizioni originali.

Grazie alla collaborazione con Ben Sidran, pianista, cantante e produttore, GeGè registrò per GoJazz Record in importanti studi con molti musicisti di fama internazionale ed il suo indiscusso talento è stato conosciuto in tutto il mondo dopo aver preso parte a The GoJazz All Stars. Spesso a capo di band come PureFunkLive, Groovinators, So Cool 5tet, Gegè ha incentrato la sua evoluzione musicale su uno stile jazz-funk, nel quale elementi jazz ed improvvisazione danno vita ad un ritmo connotato dal groove.

Sabato 24 agosto, sempre alle ore 21.30, con ingresso libero, sarà la volta di Antonio Gallucci Quartet con il sassofonista di origini salentine, affiancato da Gabriele Evangelista al contrabbasso, Alessandro Lanzoni al piano e da Tommaso Cappellato alla batteria. I quattro amici si sono diplomati nel 2010, vivendo a stretto contatto con alcuni tra i migliori jazzisti internazionali, da Perez a Danielsson, da Fresu a Pieranunzi, da Rea a Rava, solo per fare qualche nome.

L’esigenza di incidere il primo lavoro da leader si fa impellente quando Gallucci arriva in finale al Premio Massimo Urbani 2011. Non può non pensare ai suoi grandi amici e compagni di studio per completare il quartetto con cui vuole registrare. Vengono così registrate quattro composizioni originali e tre arrangiamenti di standard per lui molto significativi. Il risultato è un disco che rivela le molteplici influenze musicali di Gallucci, ma anche dei musicisti coinvolti nel progetto. «The Cost of Freedom» è una sorta di “zapping” emozionale, con dichiarati omaggi a maestri ispiratori come Wayne Shorter ed Harold Land.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jazz protagonista a Poggiardo: due giorni con Gegè Telesforo e Antonio Gallucci

LeccePrima è in caricamento