Eventi

"L'Eccellenza del Territorio", quattro storie che fanno grande il Salento

Il premio, istituito dall'associazione Arcadia, è assegnato a coloro che hanno portato un profondo contributo al territorio salentino

LECCE – E’ diventato uno dei riconoscimenti più rilevanti tra quelli legati a chi ogni giorno, attraverso il proprio lavoro e la propria attività, contribuisce in maniera significativa allo sviluppo del territorio salentino, collaborando alla sua valorizzazione, e a crearne la storia e l’identità.  Il “Premio L’Eccellenza del Territorio”, giunto alla sua quinta edizione, è nato con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare tutte quelle realtà imprenditoriali e associative che con il loro operato hanno portato un profondo contributo al territorio salentino, contribuendone alla valorizzazione e all’attività di promozione. Un riconoscimento (patrocinato dalla Regione Puglia con l’assessorato Industria Turistica e Culturale e Gestione e Valorizzazione Beni Culturali, Real Casa Dobrynia, Provincia di Lecce, Città di Lecce) legato all’Associazione Arcadia, che affonda le proprie radici nella storia, legata e ispirata ai principi e alle regole dell’antico Ordine dei Cavalieri del Tempio.

La suggestiva cornice dell’ex Conservatorio di Sant’Anna ha fatto da scenario alla consegna dei premi. Quattro storie di chi, attraverso idee, progetti, talenti, sogni e l’impegno quotidiano, ha contribuito a scrivere la storia del Salento e a farne apprezzare le meraviglie oltre i confini locali.

Il premio per le associazioni è andato all’Asd Gpdm e al suo presidente Simone Lucia, curatore di importanti eventi podistici e che in questi anni ha contributo alla valorizzazione del territorio salentino, promuovendolo la “Corri a Lecce”, la mezza maratona internazionale che il prossimo 6 marzo vedrà la sua sesta edizione. Il prossimo ambizioso progetto si chiamaLogo-9-10 Maratona del Barocco. Dopo quasi mezzo secolo, infatti, il 6 novembre tornerà a Lecce una manifestazione come la maratona, regina delle competizioni sportive. “Attraverso l’associazione Gpdm e il progetto “Corri a Lecce” – ha commentato Simone Lucia –, abbiamo unito e portato avanti ideali come amicizia, sport, fratellanza, impegno sociale, solidarietà e dialogo. Lo abbiamo fatto partendo da un punto ben preciso: l’amore e il legame per una città e una terra cui apparteniamo e di cui siamo orgogliosi”.

Il premio è stato assegnato anche all’architetto Stelvio Carpentieri e il suo Laboratorio degli Errori con la partecipazione degli architetti Afro Carpentieri, Diletta Gigante e Chiara Giaccari. Una fucina di innovazione e talento, di idee e progettazioni basate su luce e colore. Tra i premiati Luigi Neglia il patron del Malibù Pub di Lecce, storico locale del capoluogo salentino nato nel 1982, simbolo di intere generazioni; e i Mascarimirì, nato da un’idea di Claudio ‘Cavallo’ Giagnotti e Cosimo Giagnotti (fratelli di origine Rom), un progetto che ha innovato la musica tradizionale salentina;

“In questo nuovo appuntamento delle Eccellenze del Territorio – ha spiegato Valentino Zanzarella, presidente di Arcadia Lecce – ci sono personalità e aziende che hanno fatto la storia del Salento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'Eccellenza del Territorio", quattro storie che fanno grande il Salento

LeccePrima è in caricamento