Mercoledì, 16 Giugno 2021
Eventi

La città dei Martiri s'accende nella lunga "Notte Rosa"

Con la quarta edizione della manifestazione, prende il via ufficialmente il programma degli eventi estivi: programma, come da tradizione, dedicato al mondo femminile. Sul palco Erica Mou e Mama Marjas

Immagine della scorsa edizione

OTRANTO - Otranto si prepara a vestirsi di rosa e ad omaggiare i talenti al femminile nella quarta edizione della "Notte Rosa", che apre la stagione estiva della città dei Martiri, con una due giorni, ricca di incontri ed appuntamenti tra scienza, arte e musica. La manifestazione presenta un cartellone anche quest'anno pieno di appuntamenti che si svolgeranno nel cuore del centro storico: la prima giornata, venerdì 24 giugno, inizierà alle 19, in Largo Alfonsina, con un seminario formativo e divulgativo, fortemente voluto e finanziato dalla Consigliera di Parità della Regione Puglia, Serenella Molendini, dal titolo "Vita da Streghe. Scienza, Tecnologia, Ricerca: la sfida delle Donne".

All'appuntamento prenderanno parte donne ricercatrici, scienziate e innovatrici in cui il proprio impegno non è solo sacrificio, ma opportunità di realizzarsi ed avere successo. A conclusione sarà conferito il Premio Talento Donna. Prima del seminario, alle ore 18.30, sarà presentata dalla sua curatrice, Elisabetta Durante, la mostra "La complessità di LHC in mano alle donne", allestita presso Largo Alfonsina. Sponsorizzata dal seminario nazionale di Fisica nucleare e subnucleare, dall'Istituto nazionale di Fisica nucleare (Infn) e dal Dipartimento interateneo di Fisica di Bari, la mostra si avvale del patrocinio del Miur (Ministero istruzione, università e ricerca) e del Cern (Organizzazione europea per la Ricerca nucleare).

Alle 22, prenderanno il via gli spettacoli musicali: si parte con Carolina Bubbico, giovanissima artista leccese dal repertorio che spazia dal soul al jazz, al rock e al reggae. A conclusione della serata, intorno alle 23, appuntamento con il cabaret: direttamente da Zelig il trio tutto salentino Ciciri e Tria. Ancora una volta Carla Calò, Anna Rita Luceri e Francesca Sanna indosseranno i panni delle comari del paese proponendo sketch e gag esilaranti.

Sabato 25 giugno i riflettori della notte idruntina saranno puntati sui talenti femminili in musica e sarà inoltre conferito, alle 22, il premio "Otranto in Rosa" per il migliore allestimento ad opera dei commercianti che aderiscono alla manifestazione. Subito dopo si esibirà una delle voci più interessanti del panorama musicale pugliese e non solo: Erica Mou, la rivelazione musicale del 2011, che ha firmato "È", album per Sugar lo scorso marzo.


Dalle 23.30 nel fossato del Castello di Otranto, invece, sarà di scena Francesca Romana, artista vincitrice del premio De Andrè e di due premi Musicultura, al suo secondo album "Lo specchio" incentrato sul tema della femminilità. A seguire le sonorità della barese Mama Marjas, artista radicata nella cultura del reggae, ma allo stesso tempo versatile con una solida cultura musicale. Nel corso delle due serate una serie di attività animeranno la città e coinvolgeranno tutte le generazioni, dai bambini agli anziani; le vie di Otranto saranno inoltre popolate dai Salento Buskers, artisti di strada che proporranno spettacoli e performance di acrobatica ed equilibrismo, teatro-danza su trampoli, giocolerie e clownerie, musica e poesia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città dei Martiri s'accende nella lunga "Notte Rosa"

LeccePrima è in caricamento