Mercoledì, 28 Luglio 2021
Eventi

La Città del Libro inaugura nel ricordo di Kennedy

Campi Salentina: è iniziata ufficialmente questa mattina la kermesse che ha ormai raggiunto fama nazionale. Ques'anno si affronta il tema delle differenze, per ravvivare il dialogo multiculturale

(foto di LeccePrima)-13

Ha aperto ufficialmente i battenti, questa mattina, alle ore 9,30, nel padiglione fieristico di Campi Salentina, la XIII edizione della Città del Libro, la rassegna nazionale degli autori e degli editori. "Diversamente. Incontro delle differenza" il tema scelto per questa quattro giorni che farà della città la capitale del libro e della cultura. Numerose le autorità civili e militari presenti alla cerimonia di apertura che ha visto, oltre all'intervento del presidente della Fondazione, Paolo Maci; del Vice-Presidente e assessore alla Cultura, Ilio Palmariggi, del Sindaco di Campi, Massimo Como, anche l'intervento del capogruppo di Fi alla Regione Puglia, Rocco Palese del consigliere regionale Dario Stefano, in rappresentanza del governatore Vendola, l'assessore provinciale Cosimo Durante, del sindaco di Lecce, Paolo Perrone, del presidente dell'Unione dei Comuni del Nord-Salento, Gianni Marra, del sindaco di Trepuzzi, Cosimo Valzano; di Raffaele Baldassarre, consigliere regionale di Fi; Antonio Buccoliero, consigliere regionale Udeur; della professoressa dell'Università del Salento, Francesca Lamberti e della dottoressa Triantu, rappresentante della delegazione greca. Una manifestazione, questa, che è riuscita a ritagliarsi uno spazio di rilievo nel panorama culturale nazionale. Ancora lunga però è la strada. A sottolinearlo il sindaco di Campi Salentina, Massimo Como il quale ha affermato che "Città del Libro non deve essere solo libri e cultura, ma anche e soprattutto infrastrutture, lavori pubblici e crescita commerciale per dar vita ad uno sviluppo globale del territorio".

"Quest'anno Città del Libro - ha dichiarato il Presidente, Paolo Maci - ha voluto affrontare il tema delle differenze perché, in un mondo multiculturale come il nostro, è solo attraverso le pagine degli autori e degli artisti che si può avviare un dialogo costruttivo tra le differenti realtà e le diverse culture". Una data di inizio, questa, scelta per ricordare un grande uomo che proprio il 22 novembre del 1963 fu assassinato: John Fitzgerald Kennedy. Sulla base di una delle sue più celebri dichiarazioni, il vicepresidente della Fondazione, Ilio Palmariggi, ha voluto mettere in evidenza che l'importante "non è chiedersi cosa possiamo fare noi per la Città del Libro, ma cosa i lettori possono fare per noi", parafrasando quel famoso messaggio lanciato proprio da Kennedy in uno dei suoi numerosi discorsi alla nazione.

Numerosi gli istituti scolastici presenti. Il programma della giornata ha visto, nella mattinata, la presenza della scrittrice Anna Scigliuzzo con il suo libro "Il segreto di due vite". Nel pomeriggio, alle 17, presso l'Auditorium del Centro Fieristico, l'inviato del Tg5, Toni Capuozzo, presenterà il suo ultimo libro "Occhiaie di riguardo". A seguire, alle ore 19, Simonetta Agnello Hornby parlerà del suo "Boccamurata". La giornata si concluderà, alle 21 con un omaggio a Domenico Modugno con Serenella Spedicato (voce) e Marco Della Gatta (pianoforte).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Città del Libro inaugura nel ricordo di Kennedy

LeccePrima è in caricamento