Giovedì, 5 Agosto 2021
Eventi

“La donna nei suoi mille volti… sconvolti e tolti”. Evento della Pro loco a Cursi

Venerdì 15 marzo, manifestazione in favore delle donne ai margini della società: una riflessione sulle storie dell'attualità, anche grazie alla presenza di Maria Luisa Toto del centro antiviolenza "Renata Fonte" di Lecce

Maria Luisa Toto

CURSI - La Pro Loco di Cursi, in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Cursi, con il patrocinio del Comune di Cursi, dell’Unione dei Comuni Entroterra Idruntino e dell’associazione Donne Insieme Onlus del Centro Antiviolenza “Renata Fonte” di Lecce, organizza per venerdì 15 marzo alle ore 16,30, nell’atrio della Scuola Media E. De Amicis  “La donna nei suoi mille volti… sconvolti e tolti”.

Una manifestazione in favore delle donne: “La donna nei suoi mille volti… sconvolti e tolti” perché la donna è sempre stata poliedrica e versatile nei suoi ruoli di donna, madre, lavoratrice, amica, moglie, sempre più, però, è ai margini della società e soprattutto dato ancora più doloroso è sconfitta e annientata da persone e uomini che lei amava.

Un dato che non si può sottovalutare e che non ci può lasciare indifferenti. Nasce da qui l’idea di una tavola rotonda tutta al femminile, in collaborazione con l’Istituto complessivo, perché la coscienza dell’importanza delle donne, la consapevolezza e il valore di certi gesti deve cominciare fin dall’adolescenza. Partendo proprio dai giovani che sono le generazioni del futuro si faranno delle riflessioni perché il ruolo della donna abbia la giusta collocazione e importanza nella nostra piccola comunità di Cursi e non solo.

All’evento prenderanno parte i sindaci dei diversi comuni dell’Unione dei Comuni Entroterra Idruntino, tre su quattro sono rappresentati da donne, ognuno farà la sua riflessione ed apporterà il suo contributo. Ogni giorno le donne contribuiscono allo sviluppo delle arti e delle scienze in Italia e nel mondo, con le loro qualità, l’impegno e la passione quotidiani, arricchiscono la famiglia e la società come bene comune di tutti, concetti positivi che verranno messi in evidenzia dalle varie ospiti.

Secondo alcuni studi le donne soffrono ancora molto, perché spesso non vedono riconosciuti gli sforzi compiuti, i propri talenti, e vengono ancora in gran parte messe ai margini di una carriera di successo. Il tasso di occupazione femminile italiano è al 46% tra i peggiori d’Europa, e le retribuzioni rimangono del 20% inferiori rispetto a quella degli uomini.

Il dono della maternità e della vita, che rende le donne uniche e diverse dagli uomini, non può essere un fattore escludente rispetto all’impegno che esse possono garantire nella società e al lavoro. Questa iniziativa permetterà di vedere da vicino il positivo volto femminile della donna come lavoratrice, madre, figlia, moglie e la triste realtà della violenza sulle stesse, inconcepibile ed inammissibile. Una riflessione, che possa coinvolgere tutte le donne, sulla possibilità di farcela e di denunciare tutti i casi… la consapevolezza di dover compiere questo passo per una vita migliore.

La violenza contro le donne oggi è un fenomeno sottovalutato nelle sue reali dimensioni. Una ricerca ONU ha evidenziato una realtà allarmante. “Più di mezzo milione di donne hanno subito ricatti sul lavoro. Emerge un panorama inquietante di un fenomeno in gran parte sommerso…" Questi fatti non riguardano solo contesti sociali emarginati: le vittime, così come gli autori della violenza, appartengono a tutte le classi sociali, a tutte le età, a tutte le professioni.

A parlare di questa triste realtà Maria Luisa Toto presidente del centro Antiviolenza “Renata Fonte” di Lecce che ogni giorno ha a che fare con le donne che vogliono superare o combattere questa triste realtà. L’iniziativa vedrà impegnati gli studenti delle terze classi della Scuola Secondaria di Primo Grado “E.De Amicis” di Cursi, Bagnolo e Cannole nella realizzazione di elaborati storico-documentali, opere artistico-espressive o con la lettura di poesie che parlano delle donne, non mancherà un ricordo di Rita Levi Moltalcini. Le ragazze interpreteranno l’innovativo ed attuale balletto del flash mob; un importante contributo quello degli alunni delle terze classi perché in fondo il futuro e il cambiamento è nelle loro mani.

Con quest’iniziativa La Pro Loco di Cursi avvia il progetto delle locandine d’autore, realizzate da artisti di Cursi ed ideate in esclusiva per ogni evento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La donna nei suoi mille volti… sconvolti e tolti”. Evento della Pro loco a Cursi

LeccePrima è in caricamento