Eventi

La "fòcara" s'infiamma di musica: Roy Paci a Novoli

Gli animi dei novolesi già si scaldano per l'appuntamento più importante dell'anno. Tutto il Salento in attesa dell'accesione del monumento agragrio, prevista per il 16 gennaio. Con tanta buona musica

Roy Paci e Aretuska

Gli animi dei novolesi già si scaldano per l'appuntamento più importante dell'anno, in seno ai festeggiamenti per Sant'Antonio Abate, una tradizione locale che è diventata nel tempo anche un evento mediatico in grado di catalizzare l'attenzione di tutto il Salento, e non solo. L'accensione della "focara", l'immenso monumento di ingegneria agraria senza eguali in Europa, che avverrà la sera del 16 gennaio, è un rito costellato a margine di appuntamenti di forte richiamo. La sera stessa, dopo il rogo, a partire dalle 21,30, piazza Tito Schipa ospiterà "Il terrone, l'ebreo, lo zingaro", un concerto con i più grandi classici della tradizione siciliana, melodie ebraiche dalla grande storia, rutilanti danze in levare dalla Serbia e composizioni ad hoc.

Artefici di tutto, la tromba calda e passionale dell'artista siciliano Roy Paci (già fresco di successo all'"Alba dei popoli" di Otranto), gli ottoni pimpanti di un maestro della musica balcanica come Boban Markovic e l'estro di Frank London, nomade della musica sempre alla ricerca di nuovi modi in cui far rivivere le sue radici yiddish. Ma gli appuntamenti musicali non finiscono qui, perché il giorno successivo grande attesa per i concerti di "Quelli della frisa" (Andrea Barone, Fabio Minerva, Ivan Margari, Francesca Greco, Fabio Perrone, Luca Gorgoni, Simone Nocera, Christian Cavaliera, Giorgio Granieri) famosi per la loro verve ironica e degli Après la Classe, una grande band che non ha bisogno di presentazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "fòcara" s'infiamma di musica: Roy Paci a Novoli

LeccePrima è in caricamento