Mercoledì, 16 Giugno 2021
Eventi

“La strada della legalità”, a Noha arriva Salvatore Borsellino

Appuntamento con il fratello del magistrato ucciso dalla mafia, per un incontro tematico sul contrasto alla criminalità e sulla responsabilità civile. La manifestazione viene organizzata dalla locale “Biblioteca Giona”

NOHA (Galatina) - La strada come luogo del discorrere, del racconto e dell’incontro, tra il vicino e il lontano, il passato e il futuro. Come spazio comune del vivere, all’interno di regole condivise, come esperienza di cittadinanza attiva. Come primo, ineludibile passo nel processo di riappropriazione della città, di rigenerazione del bene pubblico, di riscoperta dell’identità sociale e della forza del fare insieme.

Questo lo sfondo integratore all’interno del quale si articola l’azione della “Biblioteca Giona”, nella sua doppia identità di biblioteca scolastica e Presìdio del Libro, in questo nuovo anno, a cominciare da  “La strada della legalità”, che prevede l’incontro con Salvatore Borsellino, fratello del magistrato ucciso in un attentato mafioso, sabato 14 gennaio, alle ore 17, presso la scuola secondaria di primo grado di Noha.

Come ricorda Paola Congedo, responsabile della biblioteca: “Esserci è già un atto di testimonianza, è già un camminare verso l’obiettivo e il discorrere è una delle azioni più efficaci per avviare il cambiamento. Borsellino ne era consapevole quando affermava ‘Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene’”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La strada della legalità”, a Noha arriva Salvatore Borsellino

LeccePrima è in caricamento