Eventi Cutrofiano

"Latin jazz is now", un martedì di intense sonorità

Martedì 15 gennaio proseguono al Jack'n Jill di Cutrofiano le Jam Del Birdland. In apertura il ventenne pianista William Greco

jazz

Martedì 15 gennaio proseguono al Jack'n Jill di Cutrofiano le Jam Del Birdland, realizzate in collaborazione con l'associazione culturale musicale Locomotive e ReteOtto. In apertura il ventenne pianista William Greco presenta il suo nuovo progetto "Latin jazz is now". William Greco, nasce a Nardò il 16 novembre del 1987. Fin da piccolo ha dimostrato di avere una propensione naturale per la musica. A dieci anni circa inizia a studiare musica con diversi maestri privati, ed a suonare il pianoforte. Suona l' organo e il pianoforte nelle diverse Chiese del Comune di Nardò, durante le varie funzioni religiose.Nel 2003 e nel 2004 frequenta le Clinics della Berklee College of Music a Umbria Jazz. Nell'edizione 2004 è stato premiato dalla Berklee per la sua tecnica musicale. Nello stesso anno sostiene un' audizione a Siena con il maestro Stefano Battaglia.

Collabora con una Big Band di 25 elementi esibendosi in diversi festival italiani. Nel giugno 2005 sostiene, da privatista, gli esami di teoria e solfeggio presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Con il Coro Polifonico " Luigi Mariano" si esibisce in alcuni Comuni della Provincia di Lecce con lo spettacolo " Sognando Napoli". Nel Dicembre 2005 tiene il suo primo concerto da solista. Dal 24 Luglio al 7 agosto partecipa ai corsi internazionali di perfezionamento tenuti dall'Accademia Nazionale del jazz a Siena. Nel Settembre 2006 ha superato gli esami di compimento inferiore presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Attualmente collabora con diverse formazioni importanti in ambito jazzistico.

A seguire spazio alla Jam. La formazione base sarà composta da Ettore Carucci (piano), Camillo Pace (contrabbasso), Dario Congedo e Marcello Nisi (batteria). Dopo la fortunata esperienza della scorsa primavera, le Jam si propongono un ambizioso obiettivo: quello di non essere indirizzate alla semplice fruizione della musica, ma di divenire in futuro, un punto di riferimento per gli artisti locali. Il palco inteso come luogo di incontro fra gli artisti del posto, con musicisti provenienti da altre realtà; punto di ritrovo, interazione, scambio di idee, esperienze ed emozioni. Novità importante è il pubblico. Da quest' anno, parteciperà con il suo apporto in maniera attiva allo sviluppo ed al successo della manifestazione, e contribuirà in una piccola scelta artistica anche nel contesto dell'edizione 2008 del Locomotive Jazz Festival. Ciò avverrà in termini non soltanto di semplice ascolto, ma con un giudizio di merito, riferito ai singoli artisti che si cimenteranno durante le serate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Latin jazz is now", un martedì di intense sonorità

LeccePrima è in caricamento