Domenica, 25 Luglio 2021
Eventi

Le "Strade maestre" di Koreja portano a Est

Apre venerdì 16 novembre a Lecce la stagione teatrale promossa da Cantieri Koreja, Provincia di Lecce, Regione e Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Dalla Serbia un gruppo di giovani rom

Si inaugura venerdì 16 novembre la stagione teatrale promossa da Cantieri Koreja, Provincia di Lecce, Regione Puglia e Ministero per i Beni e le Attività Culturali con una anteprima nazionale che dovrebbe portare a Lecce dalla Serbia un gruppo di giovani attori rom in un adattamento dall'OPERA DEL MENDICANTE di John Gay per la regia di Salvatore Tramacere già presentato con grande successo all'ultima edizione del prestigioso festival BITEF di Belgrado. Il condizionale è d'obbligo per l'incertezza dovuta al rilascio dei visti.
Ma il progetto con i nomadi connota, comunque vada, un cartellone che guarda molto a ciò che si muove nell'area balcanica tra spinte verso il rinnovamento e nostalgie di un passato che non potrà più ritornare.

Saranno in prima nazionale anche lo spettacolo teatrale LET'S HAVE SEX! del Teatro Nazionale del Montenegro (23 novembre), quello di teatro-danza PERHAPS IN A CAFE' con la compagnia Ballo di Podgorica (30 novembre e 1 dicembre) e SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE di William Shakespeare che porta in scena (15 e 16 febbraio) grazie al progetto di cooperazione artistica e culturale FACTORY un cast di attori italiani e balcanici con la regia di Tonio de Nitto

Ma il cartellone evidenzia soprattutto la vocazione produttiva del teatro stabile del Salento il cui repertorio occupa parte significativa della programmazione con una nuova produzione come LA PASSIONE DELLE TROIANE da Euripide per la regia di Salvatore Tramacere che coniuga il testo della tragedia greca con il tema della Passione di Cristo e con la tradizione grika del Salento (25 e 26 gennaio) e con uno spettacolo come IL CALAPRANZI - A chi toccherà stasera? di Harold Pinter (dal 13 al 17 dicembre nell'ambito del cartellone LECCETEATRO e 18-19 dicembre sempre presso i Cantieri Koreja) e che dopo il debutto al festival è atteso da una tournèe nazionale a Firenze, Roma, Buti, San Casciano, Bari.

Entra molto teatro pugliese sul palcoscenico dei Cantieri con il Teatro Minimo di Andria (19 gennaio) in scena con CYRANO di Michele Santeramo e con la Compagnia Teatroscalo (Modugno) che propone L'AMANTE regia di Carlo Bruni ( 28 marzo) e con la sezione NOTTURNI che ospita studi e work in progress di giovani attori e compagnie pugliesi come Fibre Parallele, Simone Franco, Motumus, Antonio Lanera e Saba Salvemini.

Ma c'è anche danza contemporanea e musica con tre firme prestigiose come Antonella Bertoni in TRY (8 dicembre), Raffaella Giordano in TU NON MI PERDERAI MAI (23 febbraio) e Ninfa Giannuzzi in concerto con TIS KLEI (sabato 15 marzo).


Il meglio del teatro classico contemporaneo arriva venerdì 29 febbraio e sabato 1 marzo con la compagnia Krypton di Firenze nel TRITTICO BECKETTIANO per la regia di Giancarlo Cauteruccio e poi ancora venerdì 7 e sabato 8 marzo con il Teatro Stabile di Sardegna (Cagliari) in L'ANIMA BUONA DEL SEZUAN di Bertolt Brecht regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi e poi ancora Fondazione Pontedera Teatro (Pontedera) con l'AMLETO per la regia di Roberto Bacci( venerdì 18 e sabato 19 aprile)
Una chicca assolutamente da non perdere lo spettacolo di Else Marie Laukvik, attrice fra le prime a fondare l'Odin Teatret di Eugenio Barba con I MIEI BAMBINI DI SCENA (giovedì 24 aprile).

Come da diversi anni STRADE MAESTRE incrocia il cartellone di LECCETEATRO promosso dall'assessorato alla cultura della Provincia di Lecce e dal Teatro Pubblico Pugliese con cinque appuntamenti prestigiosi sotto il segno di Danio Manfredini con IL CALAPRANZI - A chi toccherà stasera? di Harold Pinter (dal 13 al 17 dicembre), IL SACRO SEGNO DEI MOSTRI (sab 26 - dom 27 aprile), di Virgilio Sieni con le SONATE BACH venerdì 2 e sabato 3 maggio, con Barbara Toma in ORBATA (sabato 10 e domenica 11 maggio) e con Ambra Senatore in MERCE + ALTRO PICCOLO PROGETTO DOMESTICO (sabato 17 e domenica 18 maggio)


Una ricca sezione dedicata alle arti visive, curata da Angela Serafino consente inoltre di porgere lo sguardo ai movimenti e alle suggestioni che agitano la scena artistica contemporanea con sette appuntamenti frutto di elaborazioni/linguaggi eterogenei, corali e personali e che mostreranno le opere di Dez Org da Belgrado, Big Sur, Marco Raugei, Lucio Diana, Franco Livera, Monika Leitner, Renato Centonze.
In ciascuna delle proposte si affaccia una opzione teatrale intesa quale massima facoltà dello sguardo di estendersi, da vicino a lontano?appunti possibili, come sempre.

Calendario Strade Mastre

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le "Strade maestre" di Koreja portano a Est

LeccePrima è in caricamento