menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La copertina del libro di Giuliano Pavone

La copertina del libro di Giuliano Pavone

“Venditori di fumo”, il testo choc sull’Ilva presentato a Lecce

Sarà presentato anche a Lecce il nuovo libro di Giuliano Pavone, giornalista e scrittore che ha sviscerato le vicende del caso Ilva. Nel pomeriggio di lunedì, l'appuntamento sarà con uno dei casi più controversi della cronaca italiana: quella delle acciaierie tarantine

LECCE  - Tutto ciò che c’è da sapere sulle grandi ciminiere di Taranto. Una sorta di breviario dell’orrido in salsa ambientale. Un testo che scava nel nero della sua stessa copertina. “Venditori di fumo” sarà un libro essenziale per i pugliesi. Nello scompartimento della propria biblioteca, tra le guide turistiche, sarà bene piazzare anche questo.

In commercio da qualche giorno, approderà anche a Lecce, nel pomeriggio di lunedì, presso la libreria Icaro, assieme all’autore, Giuliano Pavone. Il giornalista freelance tarantino, e padre di numerosi altri lavori editoriali, illustrerà le sue pagine assieme a Raffaele Polo, che modererà l’evento.

“In una telefonata intercettata, due membri della famiglia Riva, i proprietari dell'Ilva, usano l'espressione "vendere fumo". Nel luglio del 2012, una serie di indagini hanno zoomato sulle acciaierie ioniche, facendo esplodere il caso sviscerato nelle righe di Pavone, edite da Barney.

“Venditori di fumo” è una sonda calata nel caso Ilva, uno delle più torbide vicende italiane. Una storia del sud costruita sull’acciaio e su altre metalliche omertà, fusa, rifusa  e trasfusa nel testo come fosse un laminatoio di carta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento