rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Eventi

Il dovere della memoria: parole e suoni nel chiostro della biblioteca Bernardini

La biblioteca è il luogo della memoria per eccellenza, il posto giusto per concedersi un momento di pausa e ricordare i milioni di persone che hanno perso la loro vita a causa della follia nazista e fascista

LECCE - Aver memoria è intrecciare fili, quelli della propria vita con quelli della storia, essere testimoni sempre oltre il pressappochismo e l’indifferenza. Il poeta ha scritto: “Molti ancora non sanno: / Auschwitz è tra noi. È in noi”un monito che, chi è attento, percepisce reale ascoltando ogni giorno, la cronaca e il racconto di un Mondo ostaggio delle guerre, dei muri, delle discriminazioni, dell’intolleranza, dell’odio verso chi è considerato diverso. 

La biblioteca è il luogo che fonda il suo stesso essere sulla memoria; sulla conservazione e sulla promozione della memoria, sulla consegna della conoscenza all’altro. Dovere allora è essere presenti nel quotidiano, nella consapevolezza che, la conoscenza, è lo strumento per tentare ogni giorno il cambiamento, per coltivare ogni giorno la speranza avendo ben presente ciò che è stato e ciò che ancora è l’orrore.

Il dovere della MEMORIA_Locandina-3

In questo 27 gennaio 2022 - in occasione della “Giornata della memoria” - istituita il 1° novembre 2005, con la risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle nazioni unite per commemorare le vittime dell’olocausto - la biblioteca Bernardini proporre un momento di riflessione collettiva tra e con chi quotidianamente la abita; un momento di pausa nelle attività e di ascolto di musica e poesia per ricordare i milioni di persone che hanno perso la loro vita a causa della follia nazista e fascista: ebrei, zingari, omosessuali, oppositori politici, tutti coloro che hanno attraversato l’orrore dei campi di concentramento senza più far ritorno consegnando a noi, il dovere della memoria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dovere della memoria: parole e suoni nel chiostro della biblioteca Bernardini

LeccePrima è in caricamento