Mondovisioni di Internazionale per So What Festival

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Melpignano
  • Quando
    Dal 01/08/2018 al 12/08/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
Da mercoledì 1 a domenica 12 agosto torna a Melpignano, in provincia di Lecce, il So What Festival. Per la sua quinta edizione, la manifestazione ideata e organizzata dall'Associazione culturale Altatensione, cambia formula, amplia la sua offerta e si allunga proponendo dieci serate di musica, cinema, arte, letteratura e impegno sociale.
Dopo l'anteprima di sabato 29 luglio con il dj set di Go Dugong, si parte ufficialmente dal 1 al 5 agosto (ore 21.30 - ingresso libero) con cinque serate dedicate a Mondovisioni, la rassegna di documentari su attualità, diritti umani e informazione, curata da CineAgenzia per Internazionale. Dopo la proiezione, ogni sera il Parco della Pace del comune grico - dove saranno allestiste anche installazioni e mostre a cura di Pravda Art Collective e Roberto Gentili e dove l'artista Chekos'Art ha realizzato un'opera muraria di grande dimensioni - accoglierà il live di cinque esperienze musicali salentine.

Mercoledì 1 agosto (ore 21.30 - ingresso libero) sullo schermo il documentario indiano "An insignificant man" di  Khushboo Ranka e Vinay Shukla. La rabbia e l’indignazione contro la classe politica che si sono diffuse in Europa e negli Stati Uniti hanno trovato un’eco in India nel movimento anticorruzione.
New Delhi è diventata il centro delle proteste guidate da un protagonista improbabile: il funzionario ribelle Arvind Kejriwal, leader dellAam aadmi party, il Partito dell’uomo comune. Il film mostra la strategia e le contraddizioni del partito alle prese con critiche e minacce. A seguire la musica dei Boundless Ska Project. Il progetto nasce nel novembre del 2011, dall'esigenza di creare un contesto nel quale siano presenti le diverse passioni musicali dei diversi componenti, con in comune una grande passione per i ritmi in levare.

Giovedì 2 agosto (ore 21.30 - ingresso libero) sarà proiettato "Boiling Point" della giornalista e regista finlandese Elina Hirvonen. Oula e Tapio s’incontrano ogni venerdì in una sauna di Helsinki. Oula, 40 anni, è uno storico che studia il fascismo in Finlandia e in Europa; Tapio, 70 anni, un imprenditore preoccupato per il peso che richiedenti asilo, estremismo islamico e politica di sinistra hanno sul suo paese. Il film racconta la crescita dei movimenti xenofobi e populisti, ma attraverso gli incontri tra Oula e Tapio mostra che un dialogo è ancora possibile.
Subito dopo sul palco Le Scimmie sulla luna. Nell’estate del 2015 i Teenage Riot pubblicano per la Rivolta Records il loro album d’esordio “Scimmie sulla Luna”. Due anni più tardi, nel 2017, nascono “Le Scimmie sulla Luna”, un progetto frutto di un’idea di 2/3 dei Teenage Riot, Cristiano Metrangolo e Stefano Greco, insieme a Luca Greco (Izo) e Jory Stifani (Uro). Il loro primo album uscirà nell’autunno 2018 per la Rivolta Records con il sostegno di Puglia Sounds Record 2018.

Venerdì 3 agosto (ore 21.30 - ingresso libero) appuntamento con "Jaha's Promise", firmato da Patrick Farrelly e Kate O’Callaghan. Jaha Dukureh ha subìto la mutilazione genitale da bambina e a 15 anni è stata portata a New York per sposare un uomo di quarant’anni che non aveva mai visto prima. Dieci anni più tardi torna in Gambia, nell’Africa occidentale, per guidare una campagna contro la pratica che le ha cambiato la vita per sempre. Con coraggio Jaha affronta il padre, i politici e la comunità nel tentativo di far cessare una violenza di cui sono vittime più di duecento milioni di ragazze e di donne nel mondo. Spazio poi alla cantautrice e chitarrista Cristiana Verardo, con i brani del suo disco d’esordio “La mia voce” (Workin’ Label).
 
Sabato 4 agosto (ore 21.30 - ingresso libero) il documentario brasiliano "Entre Os Homes De Bem" di Caio Cavechini e Carlos Juliano Barros. Jean Wyllys è un personaggio molto conosciuto in Brasile. Ex vincitore del Grande fratello e apertamente gay, è ora uno dei deputati più votati del parlamento brasiliano. Il film lo segue durante tre anni di attività come portavoce della causa lgbt. E attraverso il suo lavoro mostra aspetti poco noti e inquietanti della politica brasiliana, sempre più segnata dall’influenza dei gruppi evangelici, a cui appartengono alcuni dei promotori dell’impeachment dell’ex presidente Dilma Rousseff. La chiusura in musica sarà invece affidata ai Float a Flow, un collettivo hip hop formatosi a Bologna nel 2015, composto dai rapper Karlino, Neos, D.one e dal producer GSQ, quattro ragazzi salentini che partendo da una solida base rap hanno dato vita ad un progetto che guardando al futuro rispolvera il background musicale della loro terra.

Domenica 5 agosto (ore 21.30 - ingresso libero) ultimo appuntamento con "Stranger in paradise" di Guido Hendrikx. Un gioco di ruolo in tre atti su un argomento che fa discutere: la crisi dei rifugiati. La scena si svolge in un’aula scolastica in Sicilia, gli studenti sono dei veri richiedenti asilo, mentre l’insegnante è un attore che ha un comportamento contraddittorio: prima li rimprovera, poi li accoglie e infine gli impartisce una lezione di crudo realismo. Al confine tra documentario e finzione, il film indaga i rapporti di potere tra Europa e migranti e mette in scena i meccanismi attraverso i quali l’Europa affronta una delle questione più scottanti del dibattito politico attuale. A seguire No Finger Nails, un’esperienza musicale che spazia dall'Elettronica al Dub, un progetto totalmente realizzato in homerecording dal producer Andrea Presicce.

Da mercoledì 8 a domenica 12 agosto il Festival si sposterà poi, per le quattro serate finali (prevendite attive nel circuito VivaTicket.it), negli spazi dell'Ex Convento degli Agostiniani. Mercoledì 8 agosto (ore 21.30 - ingresso 15 euro) tornano nel Salento The Zen Circus, storica rock band toscana formata da Andrea Appino, Karim Qqru, Massimiliano "Ufo" Schiavelli e Francesco Pellegrini in tour per presentare, tra gli altri, i brani del decimo album in studio Il fuoco in una stanza prodotto da La Tempesta Dischi e Woodworm. In apertura I Botanici, band indie/alternative/post-emo nata a Benevento nel 2015 e caratterizzata da influenze emocore, post-punk, post-rock. Giovedì 9 agosto (ore 22 - ingresso 7 euro) doppio appuntamento con Wu Ming Contingent con "La terapia del fulmine", reading concerto su elettroshock e follia a 40 anni dalla Legge Basaglia e il collettivo Lercio, con un'esilarante spettacolo su web e satira. Il So What Festival si concluderà con una due giorni dedicata all'elettronica e ai suoi derivati con Ninos du Brasil, Yakamoto Kotzuga e Inude (11 agosto - 10 euro), GodblessComputers, Jolly Mare e Joyfull Family (12 agosto - 10 euro).


So What Festival è indipendente, crocevia di culture ed emozioni. Nel corso delle prime quattro edizioni ha accolto, tra gli altri, Baustelle, Alessandro Mannarino, Lo Stato Sociale, Post Csi, Uochi Toki, The Skatalites, 99 Posse, Panda Dub, Assalti Frontali, La Scapigliatura, Iseo & DodoSound, Dj Gruff, Almamegretta. So What Festival, un festival a zero barriere architettoniche che prosegue il suo impegno contro la costruzione del gasdotto Tap, è organizzato dall'Associazione culturale Altatensione con il patrocinio del Comune di Melpignano, con il sostegno di partner locali e nazionali come Easyjoint, azienda leader nel panorama della Cannabis Light legale in Italia. Per festeggiare questa collaborazione è stata realizzata un'edizione limitata di Cannabis Light in barattolo. Easyjoint propone infatti le migliori selezioni di cannabis legale, nel rispetto delle norme di legge italiane. Coltivate interamente nel nostro Paese, secondo tecniche biologiche, garantisce l’assoluta sicurezza dei prodotti tramite innovativi sistemi di tracciabilità. Media partner Rumore, Zero e Lecceprima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Un contest fotografico per dire "no" al razzismo

    • Gratis
    • dal 5 al 31 maggio 2021
  • Primo libro: starter pack

    • dal 24 al 26 maggio 2021
    • Tuglie
  • La festa della mamma e nuove attività del progetto Genitori E Poi

    • 9 maggio 2021
    • piazzale Aldo Moro

I più visti

  • "Otràntu": il videoclip di Anna Sabato

    • Gratis
    • dal 5 aprile al 31 dicembre 2021
    • https://youtu.be/lNJwqaGv7tA
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • “I mestieri del cinema” nell’Istituto Tecnico Antonietta De Pace

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 28 maggio 2021
    • Istituto Tecnico Professionale Antonietta De Pace
  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento