Venerdì, 24 Settembre 2021
Mostre

Chiude la mostra di pittura "Viaggio in Puglia"

Ultimo giorno di esposizione per la riuscita mostra di Pasquale Urso al Presidente di Lecce: l'artista delle "tre anime" ha raccontato la Puglia in cinquanta acquerelli

LECCE - Si conclude quest'oggi presso l'Hotel President la personale di pittura e grafica di Pasquale Urso, l'artista nato a Grottaglie ed allievo del maestro Alberto Manfredi di Reggio Emilia. In mostra ci sono circa 50 acquerelli della serie "Viaggio in Puglia", un modo personale di vedere e sentire il paesaggio pugliese. La mostra, aperta fin da metà mattinata, sarà fruibile ai visitatori dalle 17 alle 21.30. L'esposizione si è rivelata un vero successo di pubblico e di critica, per la delicatezza e per il tocco originali con cui l'artista ha saputo raccontare ed interpretare la Puglia, "immortalata" nei propri viaggi, soprattutto quella parte di terra più rustica, meno appariscente, più ancestrale.
Urso, che si occupa di grafica calcografica dal 1966, si è formato frequentando il corso di Decorazione dell'Accademia di Belle Arti di Lecce, allievo di Raffaele Spizzico.

Le tematiche a lui più care sono accomunate da una appassionata attenzione per un mondo caratterizzato da valori spesso perduti nell'epoca contemporanea. I giochi dei bambini, per esempio, un tempo si svolgevano per strada, ed avevano regole da apprendere e rispettare: proprio il ricordo di questi giochi ha dato vita alla serie dei Giochi perduti. Ci sono poi i temi legati al territorio e in particolare ai centri storici, intesi come luoghi di civiltà contadina ed artigiana. Ed ecco il soffermarsi sulle masserie abbandonate o fortificate, sul lavoro, sulla quotidianità della vita di paese con un percorso attuale: l'amorevole attenzione alle bellezze della Puglia, "lette" in maniera multiforme e ritratte con la tecnica dell'acquerello.
La pittura e la grafica, però, consentono qualcosa di più: lo studio delle atmosfere, delle cromie, il gusto per il dettaglio, per il particolare significativo. Tutti elementi che solo un incisore di "sapore antico" è in grado di annotare.


Pasquale Urso è stato definito per questo "artista dalle tre anime": quella del pittore, quella del grafico e quella dell'acquerellista a caccia di luce. La stamperia Torchio d'arte "La Stella", sua creatura nata nel 1974, svolge un ormai consolidato compito sul territorio: quello, piuttosto improbo, di informare, avvicinare, e infine far innamorare il pubblico della grafica calcografica "originale", rispettosa delle specifiche norme internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la mostra di pittura "Viaggio in Puglia"

LeccePrima è in caricamento