Colori e forme dal Mediterraneo

Palazzo Gallone apre le sue sale all'arte contemporanea. Otto artisti e la loro personale visione sul mondo. Dal 15 luglio al 31 agosto nell'ambito dell'estate tricasina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Si intitola "Colori e forme dal Mediterraneo" la collettiva d'arte che, dal 15 luglio al 31 agosto 2014, vedrà esporre al piano nobile di Palazzo Gallone gli artisti Mimmo Camassa, Enzo De Giorgi, Luigi De Giovanni, Kristine Kvitka, Francesco Pasca, Andrea Ritrovato, Stefania Rizzo, Lorenzo Sparascio.

Nell'ottica di un recupero dell'edificio quale location espositiva - spiega l'assessore Sergio Fracasso - le sale di Palazzo Gallone ospiteranno nell'ambito del cartellone estivo promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Tricase le opere di otto artisti e i diversi linguaggi dell'arte attraverso i quali ognuno di loro riesce a tradurre il personale sguardo sul mondo.

Dalle icone di Mimmo Camassa, capace di reinventare la grande tradizione iconografica antica per raccontare le storie e i martiri di Santi e Madonne, alle visioni oniriche firmate Enzo De Giorgi che riesce a trovare una chiave lirica per leggere la realtà anche quando si tratta di riaprire i libri di Storia e sfogliare tra le sue pagine più dolorose come la Shoah.
Dalle "tracce di ri€voluzione" di Luigi De Giovanni con l'indagine pittorica sui cambiamenti della società, partendo dagli anni della contestazione giovanile ad oggi, all'universo femminile raccontato da Kristine Kvitka. Sui luoghi del visibile e dell'intellegibile si interroga la pittura di Francesco Pasca con le sue creazioni al limite tra geometria e singlossia dove è labile il confine tra universo visivo e verbale. Alle nuove visioni del sacro di Andrea Ritrovato con i suoi simbolici giochi prospettici ai paesaggi poetici di Stefania Rizzo che diventano spazi cromatici per la sua personale poetica sulla riflessione e la memoria. Infine, i volti espressivi e intensi del giovane Lorenzo Sparascio che ricordano le cifre stilistiche del neorealismo italiano.
La mostra patrocinata e promossa dal Comune di Tricase in collaborazione con Il Raggio Verde edizioni, si potrà visitare tutti i giorni con ingresso libero dalle ore 20 alle ore 24.

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento