Mostre

Dibattito e mostra per non dimenticare la Shoah

Appuntamento presso la biblioteca Sant'Angelo di Gallipoli per dare senso
alla "Giornata della Memoria". Il commissario Trovato chiama a raccolta cittadini
e giovani

Ricordare perché non accada mai più. E' questo il senso della "Giornata della memoria" che, istituita dalla legge 20 luglio 2000 (la numero 211) si celebra il 27 gennaio, giorno della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. Non può che esserci un unico messaggio, lo stesso che volle trasmettere Primo Levi: "Meditate che questo è stato". E partendo da queste premesse anche la città di Gallipoli, nel pomeriggio di oggi, ha organizzato un appuntamento del ricordo.

Si tratta di un incontro promosso dal Comune dal titolo "Il dopo Shoah: il Salento protagonista dell'accoglienza" che si svolgerà a partire dalle 18 presso la Biblioteca comunale di Sant'Angelo. Il programma prevede la proiezione del documentario sui profughi Ebrei a Santa Maria al Bagno e il successivo dibattito al quale parteciperanno il commissario straordinario di Gallipoli, Angelo Trovato (che invita cittadini e giovani a partecipare all'incontro), lo storico Mario Mennonna, il presidente dell'Associazione Pro Murales Ebraici di Santa Maria al Bagno, Paolo Pisacane. Modera il giornalista Giuseppe Tarantino del Nuovo Quotidiano di Puglia. Per l'occasione sarà allestita anche la mostra fotografica dal titolo: "Campi profughi nel Salento" visitabile sino al prossimo 8 febbraio sempre nei locali della biblioteca comunale di Gallipoli (orario di apertura: da lunedì a venerdì 9.30/13.00 - 15.30/18.30).


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dibattito e mostra per non dimenticare la Shoah

LeccePrima è in caricamento