Lunedì, 26 Luglio 2021
Mostre

Giovanni Russo, mostra di ceramiche nel museo civico di Gallipoli

Per l’artista di Cutrofiano, un ritorno nella Città Bella, dove nel 2017 aveva presentato le sue tele, alcune opere di ricerca sui materiali che proponevano una sorta di “riciclaggio” in chiave artistica di legno e ferro e qualche opera di ceramica

GALLIPOLI - Nel Museo civico “Emanuele Barba” di Gallipoli, è in corso di svolgimento - finissage il 15 luglio - la mostra “Piros kai krita - Fuoco e argilla” di Giovanni Russo. Per l’artista di Cutrofiano, un ritorno nella Città Bella, dove nel 2017 aveva presentato le sue tele, alcune opere di ricerca sui materiali che proponevano una sorta di “riciclaggio” in chiave artistica di legno e ferro e qualche opera di ceramica.

Sono tutte in ceramica, invece, le opere presenti nel museo civico di via Antonietta De Pace, manifestazioni di una diversa ricerca in cui si possono facilmente identificare alcuni aspetti peculiari della produzione di Russo: le cromie estremamente vivaci che si pongono in continuità con il suo portato pittorico; il suo omaggio a Picasso, che si esplicita nelle “Arlecchine” ed in altre opere, testimonianze della ben più vasta produzione ispirata all’artista spagnolo; le suggestioni d’Africa e di antichi popoli dell’Asia occidentale che si ritrovano nella sua rilettura di produzioni che sono arte diffusa e forse anche inconsapevole; infine, la ricerca sulla plasticità che lo ha visto cimentarsi con figure “impossibili” e vincere quelle che sembrano sfide alla legge di gravità.

Nel corso di questa mostra, la pittura dell’artista si é prepotentemente imposta all’attenzione: Giovanni Russo è risultato vincitore, proprio per la sezione pittura, della Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea “Biachma” in modalità “Museo virtuale 3D” organizzata dal venezuelano “Taller Libre de Arte”. Tra gli artisti di 20 Paesi partecipanti, Russo era stato invitato da Ines Negro (Salentina di Gagliano del Capo, dove è nata nel 1980), presidente dell’associazione culturale “La estacion del arte” di Madrid e componente il team internazionale di esperti. La giuria ha premiato la sua opera “Il giardino delle farfalle”; che ora, insieme con altre 8 opere di Giovanni Russo, arricchirà la galleria virtuale riservata ai vincitori delle quattro Sezioni (pittura, arte virtuale, fotografia e video arte) di “Biachma”.

Fino al 15 luglio, la mostra “Piros kai krita” potrà essere visitata ogni giorno, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 24.

214664617_10208843612643485_8169118374112019110_n-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanni Russo, mostra di ceramiche nel museo civico di Gallipoli

LeccePrima è in caricamento