"Ventannidopo": rivisitazione tecnica ed emotiva di Enzo De Giorgi

Si apre sabato 3 settembre alle ore 20.00 presso la Fondazione Palmieri a Lecce, Vico dei Sotterranei, la personale di pittura “VENTANNIDOPO. Rivisitazione tecnica ed emotiva”di Enzo De Giorgi, interviene Mariella Agostinacchio.

La mostra in occasione del “ventennale” dalla sua prima personale è una rivisitazione dei dipinti realizzati nel ‘96, attualizzati con il suo linguaggio odierno intervenendo sia dal punto di vista tecnico che emotivo, utilizzando la pittura ad olio su tela a scapito di quella polimaterica su tavola e aprendo i nuovi scenari a spazi più vasti e solari. I nuovi dipinti, esposti accanto alle versioni “originali”, non fanno più riferimento a forme espressioniste; le stanze anguste e le fredde prigioni con le pareti lacerate di vent’anni fa lasciano il posto ad albe luminose che invadono coi loro colori caldi e avvolgenti i teatri di nuovi sogni. Perché è vero: l’arte può essere espressione, comunicazione, provocazione… ma anche “bellezza”. Tutte le opere esposte, in entrambe le versioni, nascono da personali suggestioni ispirate da frasi tratte da testi di Claudio Lolli. Una nuova consapevolezza, acquisita da Enzo negli ultimi due decenni, lo ha portato a guardare la realtà usando un filtro interpretativo meno tragico e drammatico di quanto poteva emergere nei lavori degli esordi. Le “angosce” di vent’anni fa non fanno più paura perché il suo sguardo “ironico-onirico” fissa sulla tela visioni che vertono più al sogno che all’incubo, nonostante il contenuto di fondo, a volte, sia tutt’altro che consolatorio.

Enzo De Giorgi (Nizza Monferrato,1968)

Si è formato presso l’Istituto d’Arte e l’Accademia di Belle Arti di Lecce. Dal 1996 divide la sua passione artistica con l’attività didattica. Dopo molti anni di lavoro in scuole del nord Italia, nel 2008 è tornato nel suo Salento e oggi insegna Discipline Pittoriche presso il Liceo Artistico di Lecce. Il percorso creativo di Enzo De Giorgi, versatile e sempre aperto a nuove sperimentazioni, abbraccia pittura, scultura, illustrazione, fumetto e grafica. Ha esposto i suoi lavori in mostre personali e collettive d’arte e collabora con case editrici. Il risultato visivo nelle sue opere è quello di un puzzle metalinguistico capace di raccontare storie pittoriche che trascinano in un magico incanto. Creazioni che misurano la cronaca dell’esistere attraverso un registro stilistico vario e popolare, carico di simbologie, storie, romanticismi, emozioni raccontate con un surrealismo sognante colmo di stupore e meraviglia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Clown”: la mostra di Franco Baldassarre

    • dal 20 giugno al 30 settembre 2020
    • Castello Aragonese
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Massimo Sestini: "L'aria del tempo"

    • dal 2 luglio al 30 settembre 2020
    • Castello Carlo V

I più visti

  • Pranzo e cena in agriturismo

    • Gratis
    • dal 20 febbraio al 31 ottobre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • “Clown”: la mostra di Franco Baldassarre

    • dal 20 giugno al 30 settembre 2020
    • Castello Aragonese
  • Cena in un agriturismo salentino

    • Gratis
    • dal 19 giugno al 30 settembre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccePrima è in caricamento