Sabato, 25 Settembre 2021
Mostre

"Santi, Madonne e gente comune"

Sabato 15 dicembre alle 20 le Officine Culturali Ergot di Lecce inaugurano la personale di pittura "Santi Madonne e gente comune..." di Mario Catalano. La mostra si potrà visitare fino al 6 gennaio

Mario Catalano nasce a Martignano nel 1956, fin da piccolo sviluppa una particolare sensibilità verso la pittura, questa passione lo porterà a completare gli studi artistici presso l'Istituto Europeo di design a Roma. Nella capitale abbandona la pittura per tuffarsi nel mondo della musica, esperienza che lo porterà a collaborare ad una delle prime radio private capitoline.

Dopo un complesso itinerario di vita che dalla musica si sposta verso quel territorio border line che è il piacere del "gusto", Catalano ritorna nella città barocca e approda felicemente alla pittura.

Fondamentale a questo punto della sua vita è il riavvicinarsi ad una sua grande amica, Mariluce Manfreda, che entusiata delle sue capacità artistiche lo sprona a produrre arte inserendolo nei circuiti artistici della città e curando la comunicazione della sua immagine.

Forte è il suo riferimento alla pop art ed al colore che usa in modo predominante come mezzo per esprimere la sua arte concettuale. Questo suo desiderio di comunicare a tutti il suo amore per la vita, trae fonte d'ispirazione dalla terra dell'infanzia, dall'affetto materno, dal dualismo dell'animo diviso tra purezza e l'erotismo della gestualità corporea.

La sua, un'arte libera, eclettica, senza condizionamenti, dove il colore diventa strumento espressivo di una personalità vivace e tormentata capace di regalare la forza di un'emozione.
(Tratto dall biografia di Mario Catalano a cura di Mariluce Manfreda)

(Le foto in allegato sono di Mariluce Manfreda)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Santi, Madonne e gente comune"

LeccePrima è in caricamento