Venerdì, 24 Settembre 2021
Mostre

Segni del tempo, LINEE, BULLONI, FOGLI, MAMMUTH

Da sabato 23 febbraio (inaugurazione alle 19) a domenica 16 marzo le Manifatture Knos di Lecce ospitano una mostra dell'architetto brindisino Azzurra Cecchini

Da sabato 23 febbraio (inaugurazione alle 19) a domenica 16 marzo le Manifatture Knos di Lecce ospitano "Linee, bulloni, fogli, mammuth" mostra dell'architetto brindisino Azzurra Cecchini a cura di Maurizio Buttazzo, nata dall'interazione con il Knos e i suoi "abitanti".

La mostra è partita dai disegni che giocano sulla linea e raccontano cose molte semplici: case, incontri, abbracci, volti, dialoghi, pensieri e parole. Le linee hanno incontrato il materiale e si sono trasformate in oggetto. Nella costruzione delle installazioni nulla è progettuale, tutto è molto istintivo e frutto della fantasia, proprio come un gioco.

Gli oggetti utilizzati sono tutti di riciclati trovati o arrivati nel Knos. Oggetti di ferro, pezze, stracci, porta lampadine, fusibili, fili elettrici, stoffa per vela, punte di trapano, chiavi, ingranaggi, mammuth, bulloni, viti, dadi, lime, martelli. Oltre alle installazioni saranno realizzate dieci copie di quaderni di illustrazioni realizzate a mano, le prime dieci produzioni Manifatture Knos.


Azzurra Cecchini, nata a Brindisi, è un architetto ventinovenne che ama disegnare anziché scrivere. Ha studiato in Italia, Germania e Olanda. È da sempre attratta dal pavimento e dalle linee. Ha realizzato, insieme al fratello designer Michele, il progetto Smarrimento Kit. Ha firmato tre cortometraggi inseriti nella collettiva Fight for beauty che ha partecipato agli eventi collaterali della Biennale di Venezia nel 2007.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segni del tempo, LINEE, BULLONI, FOGLI, MAMMUTH

LeccePrima è in caricamento