rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Dibattito aperto / Casarano

“Museo Casaranello”: un progetto per musealizzare Santa Maria della Croce

Un convegno dibattito, organizzato dall’associazione Archeo Aps, con esperti, professionisti e accademici a Casarano

CASARANO – Si tiene a Casarano un nuovo appuntamento organizzato dall’associazione Archeo Aps, dedicato alla presentazione del progetto di musealizzazione della Chiesa di Santa Maria della Croce – “Casaranello”, che ospiterà il convegno in programma a partire dalle ore 16:30 di sabato 26 novembre.

La conferenza dal titolo “Museo Casaranello” è una tappa di carattere internazionale in quanto accoglierà la partecipazione di professionisti, specialisti e accademici provenienti da tutta Italia, parte dei quali ha già aderito al comitato scientifico per la musealizzazione della Chiesa.

Prenderanno parte al confronto Regina Becker, componente del consiglio, segretario e contabile della società Arthur Haseloff, Raffaele Casciaro, direttore del dipartimento dei Bbcc dell’Università del Salento, Manuela Incerti del dipartimento di Architettura dell’Università di Ferrara, Laura Fabbiano del dipartimento di Meccanica matematica e management dell’Università di Bari, Francesco Danieli dell’associazione Archeo APS, Luciano Garramone dell’Agenzia spaziale Italiana e Paul Raymond Arthur del dipartimento Bbcc dell’Università del Salento, nonché presidente della Società Archeologi Medievisti Italiani, con la moderazione di Francesca Cafiero, vicepresidente dell’associazione Archeo Aps.

Il convegno si colloca quale sublimazione dei rapporti di collaborazione coltivati nel corso degli ultimi anni dall’associazione Archeo Aps nell’ambito delle attività di valorizzazione del sito di Casaranello, sia con Università italiane (Bari, Basilicata, Ferrara e del Salento) che straniere come l’Università di Kiel, dove ha sede la società Arthur Haseloff, celebre scopritore della Chiesa. Tali rapporti hanno favorito la nascita di nuovi studi ed iniziative anche di rilievo internazionale che non mancheranno di essere presentate nel corso della serata.

Prenderanno parte all’iniziativa, con varie mansioni, anche gli allievi del Liceo Scientifico e Linguistico Giulio Cesare Vanini di Casarano, con il quale l’associazione Archeo Aps ha sottoscritto un protocollo di collaborazione già da alcuni anni. L’appuntamento è anche il punto di avvio del dialogo con la comunità di Casarano e quindi con l’amministrazione comunale cittadina, per illustrare le ragioni alla base di una possibile istituzione di un Museo Civico di Casaranello, necessaria per far fronte in maniera adeguata al processo di tutela e valorizzazione del Bene, che non può prescindere dall’inclusività e dalla sua fruizione. Nel corso della serata sono previsti degli intermezzi musicali a cura dell’Arpista Federica Cataldi e si concluderà con un confronto aperto al pubblico.

L’evento ha ricevuto il patrocinio di: Città di Casarano, SAMI – Società Archeologi Medievisti Italiani; Università del Salento – Dipartimento di Beni Culturali; Politecnico di Bari – Dipartimento di Meccanica, Matematica, Management; Università di Ferrara – Dipartimento di Architettura; Università di Kiel (GR) – Società Arthur Haseloff. In oltre l’iniziativa si avvale della collaborazione delle associazioni: Ephasteion – Associazione di Archeologia Sperimentale; FIDAPA BWP ITALY – Sez. di Casarano; Lions Club Casaranello Arte e Cultura; Presidi del Libro – Comitato di Casarano; UAI – Unione Astrofili Italiano, Divulgazione Inclusiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Museo Casaranello”: un progetto per musealizzare Santa Maria della Croce

LeccePrima è in caricamento