Sabato, 19 Giugno 2021
Eventi

Navi da crociera in rada e nel porto. “Rotaie di Puglia” rilancia l’idea del treno turistico

In occasione dell'arrivo nel porto della Città Bella della nave da crociera Minerva, la giovane associazione propone per il futuro l'impiego del treno storico "Salento Express" dal porto gallipolino per condurre i crocieristi tra le località e le bellezze del Salento

GALLIPOLI – Turismo nautico e soprattutto incremento delle “visite” delle navi da crociera in rada o, quando possibile attraccare, anche direttamente nel porto gallipolino. E da qui riprende consistenza l'idea, già lanciata nel recente passato, dall’associazione “Rotaie di Puglia” per il mantenimento della fermata ferroviaria di Gallipoli porto e il possibile impiego del treno storico “Salento Express” in occasione proprio dell'approdo delle navi da crociera nel porto di Gallipoli. Un progetto di rilancio dell’intermodalità in chiave turistica che riparte anche in concomitanza con l’approdo presso il molo foraneo del porto gallipolino della nave da crociera “Minerva”, della compagnia Swan Hellenic, lunga 134 metri e battente bandiera delle Bahamas, impegnata a condurre 350 viaggiatori in un particolare viaggio tra i più bei porti italiani.

In occasione di tale arrivo il presidente della giovane associazione Rotaie di Puglia, Luigi Mighali, a nome dell’intero sodalizio, ha rilanciato l’idea di istituire per queste occasioni, un servizio turistico con il convoglio d’epoca riservato ai crocieristi che, partendo dalla fermata ferroviaria di Gallipoli porto, possa condurli a passo lento e con il sapore di un antico viaggio, tra le bellezze dell’entroterra salentino, andando quindi a colmare un deficit che ora obbliga a mettere a disposizione numerosi bus. L’ipotesi è quindi quella di utilizzare il treno storico Salento Express direttamente dalla fermata in disuso del porto gallipolino, andando così dapprima a percorrere un tronco ferroviario che, passando sul mare del seno del Canneto, rappresenta dopo Venezia, l’unica ferrovia in Italia che collega la terraferma ad un’isola, per poi dare la possibilità di raggiungere ad una velocità slow le varie località turistiche del Salento come Lecce, Otranto, oppure altre realtà caratteristiche dell’entroterra, ammirando nel frattempo il Salento incontaminato, lontano dalle arterie stradali, che scorre dai finestrini.

IMG_9304-2Il tronco ferroviario di Gallipoli Porto è al centro delle attenzioni dell’associazione “Rotaie di Puglia” poiché si ritiene esso un’incredibile infrastruttura capace di condurre un turismo di qualità direttamente nel centro storico gallipolino oppure dal borgo antico alle falde del castello Angioino verso altre mete del territorio. E tale aspetto è stato ampiamente rimarcato e dimostrato con l’iniziativa estiva del “Treno dei Due Mari” dello scorso 5 agosto che ha consentito a trecento passeggeri di partire dallo scalo gallipolino e raggiungere la città di Otranto in un suggestivo itinerario impreziosito dalla possibilità di visitare anche i luoghi di cultura e i castelli della due città rivierasche.

Il convoglio d’epoca “Salento Express”, infatti composto da carrozze costruite tra il 1903 e il 1947, è stato ideato da Aisaf Onlus nel 2011 per effettuare viaggi turistici e culturali nella Terra d’Otranto e, con una capienza di 300 posti, si presterebbe perfettamente ad essere utilizzato in questo tipo di ambiti come lo sono appunto gli approdi delle navi da crociera. “Rotaie di Puglia” con l’idea del treno turistico da mettere a disposizione in occasione dell’approdo a Gallipoli delle navi da crociera, punta a lanciare un monito alle istituzioni e agli addetti ai lavori affinché si impieghino le migliori risorse del territorio per spingere sempre di più le compagnie di navigazione verso i porti pugliesi. Il Salento in tale direzione è una meta di prestigio e, alla luce degli arrivi delle navi a Gallipoli e a Brindisi (qui si fanno sempre più insistenti gli arrivi della Msc Magnifica), inizia ad esserlo anche per il turismo crocieristico. Nel frattempo il Salento Express continua a far viaggiare i turisti tra le bellezze del territorio e il 5 settembre collegherà Lecce a Martina Franca, capitale della Valle d’Itria.

  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navi da crociera in rada e nel porto. “Rotaie di Puglia” rilancia l’idea del treno turistico

LeccePrima è in caricamento