rotate-mobile
Eventi Litorale

Tamburi e ritmo del mare: Incudine, Servillo e Orchestra popolare La Notte Della Taranta a San Cataldo

Il tradizionale appuntamento del festival con la città di Lecce, nel giorno della vigilia di Ferragosto, quest’anno ha una novità: si svolgerà nella marina

SAN CATALDO (Lecce) – La “Notte della Taranta” raggiunge Lecce con una novità: per l’edizione del 2023 la tappa sarà nella marina di San Cataldo. Lunedì prossimo, vigilia di Ferragosto, dalle 20 il Laboratorio di pizzica a cura del Corpo di ballo Taranta e dalle 21 due spettacoli imperdibili per salutare la notte che  accoglie la giornata clou dell’estate: Mario Incudine e Peppe Servillo e l’Orchestra Popolare La Notte Della Taranta. Lo spettacolo di Mario Incudine e Peppe Servillo è un forte messaggio di apertura e solidarietà alle culture subalterne. La forza trainante dello spettacolo suona al ritmo delle regioni meridionale: evidenti,  in questo spettacolo, la capacità dei due interpreti di alternarsi sulla scena con i loro successi e di fondersi.

Concerto sul mare dell'Orchestra popolare La notte della Taranta con Enza Pagliara, Stefania Morciano, Alessandra Caiulo, Consuelo Alfieri, Antonio Amato, Giancarlo Paglialunga, Salvatore Galeanda e i musicisti Attilio Turrisi – chitarra battente, Alessandro Monteduro – percussioni, Gianluca Longo – mandola, Roberto Gemma – fisarmonica, Peppo Grassi – mandolino, Leonardo Cordella – organetto, Antonio Marra – batteria, Roberto Chiga, Alessandro Chiga, Carlo Canaglia De Pascali, Gioele Nuzzo – tamburello, Mario Esposito – basso, Giuseppe Astore – violino, Nico Berardi – fiati.

“Due anni fa, con la Fondazione La Notte della Taranta, portammo la tappa leccese del festival nel rione San Giovanni Battista. Era la prima volta – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – di un appuntamento così seguito e amato organizzato nel cuore di un quartiere popolare. Quest’anno, un’altra prima volta assoluta: la tappa sarà ospitata nella marina di San Cataldo che continua ad accogliere alcune delle iniziative di punta dell’estate leccese. Ringrazio la Fondazione e il suo presidente Massimo Manera per aver condiviso con noi la volontà di fare il concerto in riva al mare. Aspetteremo Ferragosto con i ritmi e l’energia della musica popolare che ha la capacità di riunire generazioni diverse in un comune coinvolgimento” afferma il sindaco di Lecce Carlo Salvemini.

“Lecce e La Notte della Taranta ormai hanno da molto tempo avviato una sinergia  in grado di regalare al pubblico del capoluogo una tappa imperdibile della Notte della Taranta la vigilia di ferragosto. La bellezza del capoluogo e la straordinaria energia della musica di tradizione sono un binomio indissolubile. Ma come già accaduto due anni fa, quando la Taranta è andata in periferia per portare lì il suo ritmo, anche quest’anno, il luogo scelto è inedito, per cui sarà un debutto nella marina leccese di San  Cataldo. L’Orchestra de La Notte della Taranta suonerà dinanzi al mare, perfetta ambientazione per un progetto  a cui come Fondazione teniamo molto e che abbiamo proposto per  questa edizione “L’Umanità dell’acqua”, dichiara il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamburi e ritmo del mare: Incudine, Servillo e Orchestra popolare La Notte Della Taranta a San Cataldo

LeccePrima è in caricamento