"Ods fest", il festival itinerante di officina di strada

Prima tappa sabato 19 luglio all’Ammirato Culture House dell' “Ods Fest”, il festival itinerante di Officina di Strada, con musica, teatro, danza, arte, performances che si intrecciano sul fil-rouge della “busker experience”, l’espressione artistica di strada

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Prima tappa all'Ammirato Culture House

"Ods Fest", il festival itinerante di Officina di Strada

Musica, teatro, danza, arte, performances si intrecciano

sul fil-rouge della "busker experience", l'espressione artistica di strada

sabato 19 luglio 2014, h 19

Ammirato Culture House, Lecce

Parte dall'Ammirato Culture House l' "Ods Fest", il festival itinerante organizzato dall'associazione culturale "Officina di Strada", vincitrice del bando regionale "Principi Attivi" 2012. Musica live, spettacoli teatrali, arte visiva, danza e tante altre attività in programma caratterizzano il progetto, incentrato sull'arte e la cultura declinate in molteplici espressioni e unite alle realtà urbane. La formula adottata è quella della"buskers experience": la strada diviene mezzo di promozione per gli artisti, in alternativa ai metodi convenzionali di proposizione dell'arte.

Prima tappa dell' "Ods Fest" sarà dunque Lecce, per poi proseguire a Ostuni, Taranto, e Terlizzi. Sabato 19 luglio, infatti, gli spazi dell'Ammirato Culture House ospiteranno concerti, performance di teatro e danza, proiezioni di video-arte e cinematografiche, book crossing, mostre e performance artistiche.

Per la musica live si esibiranno Mery Fiore, giovane artista leccese vincitrice della sezione regionale di Arezzo Wave Love Festival 2014, che presenterà il suo sound electro-soul con il nuovo singolo "Tell Me" ; i Bamboo, gruppo di percussionisti dediti alla sperimentazione e alla continua ricerca, utilizzando strumenti non convenzionali; i The Gentelmens's Agreement, gruppo napoletano che ha creato un sound originale, un mix di Psycho/industrial/samba, scegliendo inoltre come etichetta "Subcava Sonora", la prima in Italia ad aver rinunciato al sistema di gestione della SIAE. La band presenta, in uno spettacolo folk di forte coinvolgimento per il pubblico, l'ultimo disco "Apocalypse Town".

Per il teatro ci saranno il "Fanculo Pensiero" di Ippolito Chiarello, spettacolo proposto attraverso la formula del "barbonaggio teatrale", che ha il sapore di un "esperimento sull'anima", con tratti di commedia e con punte di amarezza e sofferenza.
L'altro spettacolo teatrale in programma è "S'asciucò, Falcone, Palermo, la mia infanzia" di Riccardo Lanzarone, sul tema della mafia, in occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio.

La danza troverà la sua espressione grazie a Intrecci Cre.Attivi, coinvolgente sperimentazione sulle possibili inter-relazioni di corpi a cura di Claudia Gesmundo e Annarita Scolamacchia della scuola del balletto di Toscana.

Anche le arti visive avranno un ruolo centrale all'interno dell' "Ods Fest", con la mostra Nik Quarto, curata da 4 street artists pugliesi, con "Immagignifica" (giovani illustratori in mostra), le proiezioni di videoarte a cura di Bachi da Setola e il fast food cinematografico, in cui sarà possibile "gustare" brevi cortrometraggi nel ristorantino allestito da "Il Dormiglione".

https://www.officinadistrada.com

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento