Martedì, 27 Luglio 2021
Eventi

Paolo Poli apre la stagione teatrale della Provincia

L'attore Paolo Poli porta in scena questa sera nel teatro Politeama Greco lo spettacolo "Sei Brillanti", ovvero sei giornaliste che si alternano e si inseguono nel gioco frizzante della narrazione.

Paolo Poli

Si alza il sipario sulla stagione teatrale LecceTeatro 2007-2008 nell'ambito del cartellone promosso dalla Provincia di Lecce e dal Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con i Cantieri Teatrali Koreja. Dopo alcuni anni di assenza dal palcoscenico leccese torna ad inaugurare la stagione un estroso, originale e imprevedibile Paolo Poli che questa sera alle 20.45 porta in scena presso il Teatro Politeama Greco di Lecce " Sei Brillanti", spettacolo nato dalle voci di sei giornaliste che si alternano e si inseguono nel gioco frizzante di una narrazione caustica ed emblematica, specchio di una società in continua evoluzione. Sei brillanti penne con le punte fini come stiletti, graffianti seppur amorevoli, acute e combattive, quelle di Mura, Masino, Brin, Cederna, Aspesi, Belotti vissute tra gli anni '20 e gli anni '80 "parlano" in una carrellata che ripercorre quasi un secolo attraverso le musiche, le gag, le trovate birichine di Poli e della sua inossidabile verve.

A fare da contrappunto tra i vari drammatici episodi: le musiche delle canzoni dagli anni '20 agli anni'80 che evocano il tabarin, l'infanzia abbandonata, la voce della Radio, il mercato nero, le saghe popolari, la ricostruzione, il mondo degli animali e i caserecci festival canori.
Le narratrici figurano nello spettacolo di Paolo Poli con brevi racconti sceneggiati e pubblicati dalle stesse autrici in quegli anni. Con "Perfidie" Mura la trasgressiva scrittrice degli anni '20 trasporta lo spettatore nel chiuso di una relazione erotica tra due donne; Masino con "Fame" racconta la crisi economica del 1929 e la disperazione di un padre costretto a uccidere i propri figli. Brin con "Visite" narra la le allucinanti miserie del dopoguerra. La seconda parte dello spettacolo si apre con Cederna ed il suo "Lato Debole".

Il 1960 ha come protagonisti la moda e i nuovi modi di vivere visti con gli occhi di una parrucchiera. In "Lui visto da lei" Aspesi racconta la figura dello "scapolo" nel suo vivere in rapporto alla famiglia italiana. Belotti con "Adagio un poco mosso" presenta la figura di una vecchietta serena che, però, annega nei suoi risentimenti e nel ricordo del marito defunto. Il filo rosso che lega i sei personaggi è una satira velenosa ma al tempo stesso elegante e piccata verso il "perbenismo" ipocrita. Le scenografie sono di Luzzati.


Biglietti: euro 20.00 poltronissime e palchi I° ordine di palchi
euro 17.00 poltrone e II° ordine di palchi
euro 10.00 ridotto per età su poltrone e II° ordine di palchi per under 25 e over 60
Botteghino Politeama Tel 0832/241468
Info Cantieri Teatrali Koreja 0832.24.20.00


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Poli apre la stagione teatrale della Provincia

LeccePrima è in caricamento