rotate-mobile
Eventi

Posticipato al 2 giugno l’evento conclusivo di “I am Paolo”

Con Fabrizio Corona a sostegno dell’iniziativa solidale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Posticipato a giovedì 2 giugno alle ore 17,00 l'evento conclusivo dell'iniziativa I AM PAOLO con l'ospite d'eccezione Fabrizio Corona a sostegno dell'iniziativa, promossa dal centro commerciale Mongolfiera di Surbo ( Lecce)

Paolo, 33enne di Salice Salentino fu vittima all'interno dell'abitazione dove vive con la sua famiglia di un furto. Non un furto come spesso avviene, perché i 7.000 euro portati via a Paolo, malato di SLA figlio di Giuseppe Arnesano, erano i soldi raccolti perché si potesse sottoporre a Vienna ad un trapianto sperimentale di cellule staminali cerebrali dal costo di 15 mila euro. Per lui si erano mobilitati amici e semplici conoscenti che avevano raccolto attraverso la SMILE, associazione appositamente creata, una parte dei fondi necessari.

Una storia che ha commosso tutti e accarezzato il cuore di chi ha capito che con quei soldi, i ladri lo avevano derubato della speranza di stare meglio.

La storia è tornata alla ribalta nazionale, grazie anche al servizio delle Iene. Il centro Commerciale Mongolfiera, non poteva restare insensibile a quanto stava accadendo, così dalla direzione ci si è attivati per raccogliere i fondi necessari al suo intervento, realizzando 3mila braccialetti colorati con la scritta I am Paolo.

Chi volesse può contribuire ad aiutare Paolo, acquistando il braccialetto al desk presente all'interno della galleria commerciale Mongolfiera o si possono acquistare contattando i referenti dell'associazione SMILE http://buonacausa.org/cause/associazione-smile.e restituendo così a Paolo e alla sua famiglia la speranza di poter stare meglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posticipato al 2 giugno l’evento conclusivo di “I am Paolo”

LeccePrima è in caricamento