Eventi

Trasparenza negli enti: 4 studenti proclamati “Ambasciatori Open data”

Sono stati premiati dal sindaco, questa mattina, gli allievi dell’istituto “Grazia Deledda”

Un momento della cerimonia

LECCE - Quattro studenti dell'Istituto “Grazia Deledda” di Lecce sono stati proclamati “Ambasciatori Open data”.  Si tratta di Claudio Avantaggiato, Natalia Caloro, Pierandrea Martella e Alessio Zambetta.E' stato il sindaco Paolo Perrone a consegnare loro un certificato ad hoc che simboleggia l'attenzione del Comune verso questi studenti che hanno partecipato con successo al percorso alternanza-lavoro, attivato da tre anni dalla scuola superiore.

I ragazzi erano accompagnati per l'occasione dalla professoressa Addolorata Mazzotta, dirigente scolastica, alla quale l'amministrazione comunale leccese ha voluto dare un “riconoscimento di merito per l'iniziativa Adotta un dato”. Si parla di quei dati che possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti da chiunque, continuando, però, a mantenere la licenza originaria e la fonte. La loro attivazione presenta vantaggi in quanto per le pubbliche amministrazioni relativamente al rispetto dei principi della trasparenza e dell'efficienza.

Nella prima fase che prevede 30 ore di formazione, i ragazzi hanno seguito da vicino i processi e gli eventi “Open Data”, attivati da Palazzo Carafa. In questo modo hanno acquisito le competenze necessarie per accedere alla seconda fase, che è più pratica ed è articolata in 60 ore: durante le quali gli studenti hanno avuto la possibilità di riprodurre concretamente l’operato di esperti nel campo della progettazione e programmazione dei dataset.

In particolare, gli studenti hanno partecipato al corso di formazione e conoscenza dei dati aperti della Pubblica Amministrazione del sito “OpenData Lecce” e hanno analizzato le informazioni dei relativi dati dataset. In seguito hanno mappato alcune linee pubbliche della Sgm, grazie all’utilizzo dell’applicazione “OSMTracker per AndroidTM”. Altra tappa nella sala “Co-Working” dell’ufficio “Programmazione Strategica e Comunitaria” del Comune di Lecce, dove  alcuni esperti del settore hanno “accompagnato” i ragazzi nell’immissione dei dati raccolti durante la mappatura sul sito “OpenStreetMap” per la futura creazione di una mappa on-line interattiva, utilizzabile da chiunque.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasparenza negli enti: 4 studenti proclamati “Ambasciatori Open data”

LeccePrima è in caricamento