Eventi

Studente salentino premiato a Brescia. La sua tesi in Archivistica scelta tra mille

Un 29enne ha ottenuto un premio, per un importo di quattromila euro, presso l’ateneo lombardo. Il suo lavoro finale presso la facoltà di Beni culturali dell’Università del Salento, sull’ordine delle Benedettine, gli è valso il primo posto tra i quattro dottori premiati

La cerimonia di consegna del premio

LECCE - Non soltanto la sua tesi rientra tra le quattro premiate, ma è addirittura arrivata prima. Ad Andrea Resta, studente disabile dell’Università del Salento, è stato assegnato il premio di laurea “Fondo Antonio e Luigi Goi”, dell’Università di Brescia, con un riconoscimento in denaro pari a quattromila euro.

Il 29enne, originario di Manduria, si è laureato con il titolo quinquennale in Conservazione dei beni culturali, con indirizzo Beni archivistici, esattamente un anno addietro. Ha inviato il suo lavoro finale, che è stato esaminato assieme ad almeno altre mille e trecento tesi.  Ma lui l’ha spuntata per l’innovazione della sua ricerca sulle strutture religiose dell’ordine delle Benedettine, e per la validità scientifica del lavoro svolto, inedito e complesso, anche per la difficoltà di accesso a luoghi di culto femminili.

Dopo questo premio di laurea, lo studente vincitore proseguirà con i suoi studi sui tempi legati alla storia moderna e all’Archivistica, attraverso un master universitario. Sicuramente con la stessa dedizione dimostrata fino ad ora, e gli stessi indiscutibili meriti, ora riconosciuti anche oltre i confini regionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente salentino premiato a Brescia. La sua tesi in Archivistica scelta tra mille

LeccePrima è in caricamento