Al via la 14esima edizione del premio “Flavia Inguscio-Vittorio Velotti”

A partire dalle 18 di oggi, a Melissano, il premio organizzato dalla delegazione locale e dalla sezione provinciale della Lilt

Foto di repertorio.

MELISSANO - Si terrà nel pomeriggio, a partire dalle  18 presso il Centro culturale “Quintino Scozzi” a Melissano, la quattordicesima edizione del “Premio Flavia Inguscio e Vittorio Velotti”, organizzato dalla delegazione di Melissano e dalla sezione provinciale della Lilt, la Lega italiana lotta ai tumori. Quest’anno il premio, tradizionalmente previsto per l’8 marzo, ha subito, giocoforza, delle modifiche sia nella data, sia nell’intitolazione. Il 22 dicembre scorso, infatti, è venuto a mancare Vittorio Velotti, fondatore della delegazione melissanese della Lilt - nata nel 1992 - e ideatore del “Premio Inguscio” che volle dedicare alla moglie Flavia, a lui legata non solo da un lungo tragitto di vita, ma anche dall’impegno in prima fila nel volontariato e nella stessa Lilt. La data dell’8 marzo, infatti, non è casuale: in quel giorno ricorre il compleanno di Flavia, poi scomparsa nel gennaio del 2005 all’età di 59 anni.

Il Comitato organizzatore del “Premio Flavia Inguscio”, pertanto, ha ritenuto doveroso modificare il nome dell’evento da “Premio Flavia Inguscio” a “Premio Flavia Inguscio e Vittorio Velotti” in memoria dell’amico Vittorio. La finalità del Premio “Flavia Inguscio e Vittorio Velotti” è di rendere merito al mondo del volontariato e, soprattutto, a chi svolge un tipo di volontariato che rifugge dalla visibilità e che si alimenta nel silenzio e nell’umiltà. Saranno premiati operatori sanitari e non sanitari sulla base delle schede di segnalazione ricevute dalla Commissione esaminatrice, presieduta dal professor Enrico Corvaglia (già primario nei reparti di Pediatria degli ospedali “Francesco Ferrari” di Casarano e “Vito Fazzi” di Lecce) e coordinata dal dottor  Giuseppe Serravezza, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica presso gli ospedali di Casarano e di Gallipoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso della serata, presentata dalla dottoressa Monia Saponaro, saranno assegnati due premi principali, due premi alla memoria, tre menzioni speciali e diverse segnalazioni di merito. I premi sono realizzati dal maestro Orlando Sparaventi di Parabita e rappresentano delle api, “simbolo del mondo del volontariato perché sono laboriose e non chiedono mai nulla in cambio”, come amava ripetere Vittorio.  Sono previsti due intermezzi musicali. Si esibiranno il sassofonista Alessandro Malagnino e il duo Bianca Scategni-Tommaso Reho, flauto e pianoforte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

  • In centinaia ne “La Fabbrica”, piomba la polizia: locale chiuso cinque giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento