rotate-mobile
Eventi

Fuggito dall’Afghanistan all’Italia: “Scelgo la mia strada, realizzo il mio sogno”

Il libro di un cittadino afgano, approdato in Italia nel 2007, sarà presentato nel pomeriggio di mercoledì. Presente all’incontro il rettore di UniSalento, Fabio Pollice, autore peraltro di pubblicazioni sul tema dei popoli in fuga

LECCE - Una storia di vita, un desiderio che si realizza, partendo dall’Afghanistan e prendendo forma in Europa. È l’esperienza di Ibrahem Zada Muhammad Asan, fuggito dal suo Paese nel 2007, a dar vita al libro “Scelgo la strada, realizzo il mio sogno”. Mercoledì 6 ottobre Ibrahem Zada Muhammad sarà a Lecce, ospite di Arci solidarietà Lecce cooperativa sociale. Racconterà la sua esperienza, parlerà del suo Paese, l’Afghanistan, mai come oggi snodo geopolitico mondiale, incrocio di storie e di destini e, dall’agosto scorso, con la riconquista del potere da parte dei talebani, entrato in una nuova, drammatica fase della sua storia.

Lo farà presentando il suo libro, “Scelgo la strada, realizzo il mio sogno”, ed allietando la serata con degli intermezzi musicali. Oltre all’autore, è prevista la partecipazione diFabio Pollice, rettore di UniSalento, geografo e autore di diverse pubblicazioni sul tema dei popoli in fuga, assieme alla presidente di Arci Solidarietà Lecce, Anna Caputo.

Ibrahem Zada Muhammad Asan ha lasciato l’Afghanistan nel 2007 per sfuggire agli orrori della guerra, rifiutandosi di combattere per i gruppi armati che spargevano sangue e morte. Oggi vive in Italia e coltiva il suo amore per il canto e la musica. All’iniziativa, che si terrà alle ore 18 presso il Centro di interazione culturale Dunya prenderanno parte i rifugiati e le rifugiate ospiti dei progetti Sai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuggito dall’Afghanistan all’Italia: “Scelgo la mia strada, realizzo il mio sogno”

LeccePrima è in caricamento