Mercoledì, 16 Giugno 2021
Eventi

Canta per salvare il figlio, il Salento risponde con serata di musica e speranza

Il cantante neomelodico si esibirà al "Khalida" di San Donato di Lecce. L'appuntamento è previsto per il 7 giugno all'insegna della musica e della speranza. E' il primo segnale lanciato dal Salento che risponde all'appello per il piccolo Loris

Alessio Ossino nella redazione di LeccePrima.it

SAN DONATO DI LECCE – Quella che si terrà nel locale del paese alle porte di Lecce sarà la prima di un ciclo di serate dedicate alla raccolta fondi per il piccolo Loris Ossino, il bimbo catanese di meno di due anni che necessita di complessi interventi chirurgici per recuperare la funzionalità delle manine. E non solo. Ne avevamo parlato qualche giorno addietro proponendo la vicenda pubblicata, a più riprese, sulle pagine dei maggiori quotidiani nazionali, perché il padre di Loris, era giunto nel nostro territorio per cercare la solidarietà dei salentini.

Allo stesso modo il cantante neomelodico Alessio Ossino auspica di portare la storia di suo figlio nelle principali piazze pugliesi, visto che nella sua Catania il sindaco e l’amministrazione non avrebbero prestato attenzione agli appelli della famiglia in evidenti difficoltà economiche. Gli Ossino sono costretti a vivere separati non potendosi permettere un appartamento di proprietà, e tantomeno in fitto. Inoltre, il cantante per far fronte alle prime cure ha dato fondo a tutto ciò che aveva messo da parte negli anni finendo sul lastrico. Da qui la disperata richiesta di sostegno all’amministrazione di Palazzo degli Elefanti (il municipio di Catania) e, dopo un avvilente silenzio di quest’ultima, la decisione di partire per un tour di solidarietà in tutt’Italia per raccontare i paradossi di un Paese che pur proclamandosi civile non garantisce l’aiuto minimo a chi versa in condizioni di estrema urgenza e bisogno.

Ospite da qualche giorno di alcuni giovani di Trepuzzi, i quali lo hanno invitato a casa loro attraverso Facebook, Alessio trascorre il suo soggiorno salentino cercando d’incontrare i rappresentanti di istituzioni pubbliche e private, fondazioni, associazioni e cittadini per creare un ponte con il piccolo Loris. Il prossimo autunno, infatti, il piccino potrebbe essere protagonista di un capitolo importantissimo della sua giovanissima vita: l’intervento presso il centro di Chirurgia pediatrica dell’ospedale di Milano dove, stando al primario, ci sono ottime probabilità di risolvere la questione in via definitiva. I costi dell’intervento però non sono i soli che la famiglia Ossino dovrà sostenere.

A essi si aggiungono il soggiorno e le spese per le terapie riabilitative e i viaggi per le visite di controllo. Per questo Alessio chiede l’aiuto di tutti coloro vorranno essere vicini al piccolo Loris, anche solo con una donazione o con un’offerta di lavoro per Alessio. Ma durante la serata al Khalida, che sarà con ingresso libero, a partire dalle 21,00, il cantante avrà modo di entrare nei particolari intrattenendo il pubblico con le canzoni che lo hanno reso famoso e che adesso narrano la storia di Loris.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canta per salvare il figlio, il Salento risponde con serata di musica e speranza

LeccePrima è in caricamento