Eventi

“Calici di carta”, viaggio dentro i percorsi malsani della violenza

La quarta edizione della rassegna culturale, organizzata dall'associazione Il Baco di Botrugno, s'interroga su dove nasca la violenza. Tra gli ospiti, Cinzia Tani e Terri Bruno. In occasione, viene realizzata una donazione

BOTRUGNO - A Natale tutti più buoni? Impossibile! Se non altro non è sufficiente una ricorrenza, un sentimento o uno sforzo di volontà per veder trasformata un’indole aggressiva e violenta in una personalità equilibrata e capace di affrontare la vita con il coraggio della calma: questa è la riflessione proposta dall’associazione culturale “Il baco” con la quarta edizione del percorso letterario “Calici di carta” (ed. invernale), la cui scelta di parlare di violenza e delle sue radici culturali sottolinea la necessità di una riflessione completa su quanto sguardi, parole, atteggiamenti passati possano inculcare dentro ciascuno “una predisposizione alla violenza”. A farla o a subirla.

“Un'azione o parola violenta non è un fatto singolo – spiegano dall’associazione -, bensì il fiore malato di un seme piantato inavvertitamente da qualcuno tempo prima”. Ecco, dunque, che si renderebbe necessaria una presa di consapevolezza di se stessi per prevenire, nel migliore dei modi possibili, il rischio che gli altri (i figli, i partner, gli amici) sviluppino domani un male “difficile da curare successivamente”.

A prendere per mano la platea, durante le serate che si terranno tra Botrugno e Sanarica, a partire dal 22 dicembre (per il calendario visitare www.associazioneilbaco.it o la pagina facebook), saranno autori quali il volto Rai, Cinzia Tani, la psicologa Terri Bruno, Osvaldo Piliego, il regista Stefano Consiglio e il sociologo Luigi Spedicato; oltre a poter riflettere con il concorso fotografico “Territori violati” o godersi lo spettacolo teatrale gratuito “Cyrano” della compagnia La Calandra.

E poiché Il Baco è fortemente convinto che dove non si investe nella cultura l’ignoranza degenera sempre in altro, in ciascuna delle tre serate della manifestazione sarà possibile aderire all’iniziativa “CaliciDiCarta x la biblioteca di Aulla”, lasciando una donazione in libri o denaro che l’associazione provvederà ad inviare all’assessorato alla cultura di Aulla, cittadina ligure devastata dalle scorse inondazioni.

Un momento della scorsa edizione (foto M.B.)-2L’iniziativa è promossa dalla Regione Puglia, con l’assessorato al Mediterraneo, in collaborazione con l'associazione “I Presidi del Libro”, con il patrocinio della Presidenza della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, dei Comuni di Botrugno e Sanarica, dell'Istituto comprensivo di Botrugno - San Cassiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Calici di carta”, viaggio dentro i percorsi malsani della violenza

LeccePrima è in caricamento