rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Eventi Otranto

Trent’anni di solidarietà e donazione: la Fratres in festa

La Fratres nel Salento festeggia 30 anni di solidarietà con un appuntamento sabato 10 dicembre, alle 15.30, presso l'Istituto delle suore Maestre Pie Filippini di Otranto con un raduno dei gruppi provinciali

OTRANTO - La consociazione Fratres nel Salento festeggia 30 anni di solidarietà: e lo fa con un appuntamento sabato 10 dicembre, a partire dalle 15.30, ad Otranto, che prevede il raduno dei gruppi provinciali, per ricordare e ripercorrere idealmente un cammino lungo, fatto di impegno per la donazione del sangue. Con un occhio di riguardo al tema dell’immigrazione.

L’appuntamento sarà celebrato con una tavola rotonda sul tema “Dialogare per donare. Gli scenari possibili della donazione del sangue nella società multietnica salentina”, con l’idea del coinvolgimento in maniera sistematica, tutelante e tutelata, della popolazione adulta immigrata nell'ambito della donazione gratuita, anonima, consapevole, responsabile e periodica del sangue e degli emocomponenti.

Nella costante attività di monitoraggio, annualmente condotta dal Consiglio provinciale Fratres che riunisce i dati statistici territoriali relativi alla donazione di sangue intero, piastrine e plasma, si è rilevato che fra i donatori attivi nella provincia di Lecce per la Fratres si contano solo 6 donatori e 8 donatrici di etnie immigrate (a fronte di 11.048 donatori attivi nel 2010 solo per la Fratres) e che è sempre più difficile il ricambio generazionale di chi decide di donare il sangue. D'altro canto, la richiesta continua ad aumentare. Coinvolgere le persone immigrate, quindi, non è solo una prospettiva ambiziosa da un punto di vista socio-sanitario, ma apre alla possibilità di “crescere insieme” senza discriminazioni o pregiudizi in vista di un bene, la salute umana e ambientale, che non può che essere comune.

FRATRES_Otranto_2011-716x1024-3L’evento parte con la preghiera comunitaria nella cripta dalla cattedrale e l’intervento dell’arcivescovo, monsignor Donato Negro, e alla presenza degli assistenti spirituali nazionale, regionale e provinciale, don Claudio Hitaj, don Pasquale Fracasso, don Remo Esposito. A seguire, corteo con labari dei gruppi Fratres verso la sala conferenze dell’istituto delle suore di Otranto, nei pressi di piazza Castello. Alle 17, i saluti del sindaco di Otranto, Luciano Cariddi, del presidente nazionale Fratres, Luigi Cardini, di quello regionale, Vincenzo Manzo, del governatore della Misericordia di Otranto, Luigi Farenga.

Alle 17.30, l’inizio della tavola rotonda, dove interverranno Luigi Russo, presidente del Csv Salento, Rosy Imperiale, presidentessa A.m.i.s., Fernando Valentino, direttore del dipartimento di Medicina trasfusionale all’Asl di Lecce, Angelo Ostuni, direttore del Simt A.O “Cardinale Panico” di Tricase, don Giuseppe Colavero, direttore del centro Agimi-Eurogiovani. Moderatori saranno Ernesto Carluccio, consulente sanitario regionale e presidente Fratres di Melpignano e Donatella Pinca, presidentessa provinciale Fratres di Lecce. Alle 22, un buffet multietnico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trent’anni di solidarietà e donazione: la Fratres in festa

LeccePrima è in caricamento