menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
@TM News/Infophoto

@TM News/Infophoto

Film di periferia e minoranze linguistiche. Al via rassegna cinematografica a Martignano

Per due giorni, venerdì 5 e sabato 6, saranno proiettati lungometraggi e documentari presso il Parco turistico culturale Palmieri del piccolo comune. Tra le numerose pellicole, anche anche il documentario "Evò ce esù - io e te", interamente girato nella Grecìa Salentina

MARTIGNANO – "Evò ce esù : visioni  e incontri di confine, tra visi e parlate" è un inno a ciò che  è “minore”. Alla lingua, tanto per cominciare. A quegli idiomi di periferia considerati secondari ma che, al contrario, riprendono vivacità nel cinema. Ed è di pellicole che si parlerà, venerdì 5 e sabato 6, a Martignano, presso gli spazi del Parco turistico culturale Palmieri.

L’iniziativa è stata organizzata dallo stesso Parco, in collaborazione con l'associazione Salento Griko, Bioglazdoc e con la cooperativa sociale Open, in partenariato con il Babel Film Festival di Cagliari e la Cineteca Sarda, in collaborazione con le istituzioni del territorio e con registi ed operatori del settore cinematografico.

Accendendo i riflettori su quelle lingue definite  “minori”,  il festival ha l'obiettivo di far conoscere al pubblico le realtà dinamiche che si muovono nella prospettiva del riscatto e della volontà di risveglio dal torpore e dal conformismo culturale nel tempo della globalizzazione. Confini linguistici e lessicali che aprono il varco a relazioni internazionali, a contenuti emozionali e geografici rappresentativi di territori e culture diverse.


Tra i numerosi lungometraggi proiettati, vi sarà anche il documentario "Evò ce esù - io e te", interamente girato nella Grecìa Salentina, tra i comuni di Sternatia, Martignano, Corigliano d'Otranto e Calimera, che ha visto la partecipazione corale della comunità grika parlante, di operatori culturali e musicali del territorio. Tra questi il direttore del Museo della civiltà contadina e cultura grika, Silvano Palamà, i musicisti ed esperti di griko Gianni e Rocco De Santis, la compagnia Arakne Mediterranea, il gruppo musicale Su' d'est e i Cantori di Martignano.

Per approfondimenti sul progetto "Evò ce Esù, e per il calendario dettagliato dell’evento, sarà possibile consultare il seguente link.  si può visionare  il seguente link. vimeo.com/evoceesuvisioni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento