menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
@TM News/Infophoto

@TM News/Infophoto

Fedeli in fervida attesa: nella chiesa di Cristo Re una reliquia di Giovanni Paolo II

Ricco il programma liturgico allestito per onorare la reliquia di Karol Wojtyla, papa dal 1978 al 2005, proclamato santo nel 2014. Sarà monsignor Domenico D'Ambrosio, pastore della comunità leccese, a presiedere la concelebrazione eucaristica

LECCE – E’ stato una papa molto amato dai cattolici e il suo pontificato ha attraversato momenti cruciali del Novecento (dal 1978 a 2005) come la caduta del Muro di Berlino, fatto che per lui, polacco di nascita, ebbe un significato particolare. Karol Jozef Wojtyla, che da vescovo di Roma assunse il nome di Giovanni Paolo II, è stato proclamato santo da Papa Francesco e Papa Giovanni XXIII nell’aprile di quest’anno.

Una sua reliquia sarà esposta da domani a martedì presso la chiesa di Cristo Re, che si trova all’altezza della rotatoria che immette sulla gpaoloII-2provinciale per Novoli, all’inizio di viale Grassi. Sarà il vescovo di Lecce, Domenico D’Ambrosio, a portarla e a presiedere la concelebrazione eucaristica che darà il via al ricco programma liturgico.

Lunedì, alle ore 9, la reliquia sarà trasferita presso il polo oncologico del “Vito Fazzi” di Lecce e alle 16 all’interno della cappella dell’ospedale. Nell’ultimo giorno, martedì, è prevista invece una conferenza, alle 16,30, nella chiesa di Cristo Re sul tema “Giovanni Paolo II, segno di speranza per il mondo contemporaneo”, tenuta da don Massimo Mancino.

Papa Wojtyla è stato anche un pontefice discusso: nemico giurato del socialismo reale, ma non per questo incline al capitalismo, ha tenuto sul piano della morale una linea estremamente ortodossa su alcuni temi che proprio durante il suo magistero sono diventati di attualità anche in Italia: dall'aborto all'eutanasia, dal sacerdozio femminile al celibato dei preti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento