Eventi

Sagra del pesce 2013: dalla Pro loco piena disponibilità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il 3 giugno scorso, con una lettera indirizzata al Sindaco di Porto Cesareo, dott. Salvatore Albano, e all'Assessore alla Cultura, dott. Piero Falli, la Pro Loco di Porto Cesareo, come di consueto avviene ogni anno, sollecita il ripristino dell'evento tradizionale "Sagra del Pesce" (la 37.ma edizione, l'ultima edizione, la 36.ma, risale a luglio 2007 dopo un digiuno di 6 anni) e assicura piena disponibilità all'organizzazione.

L'anno scorso, il 5 luglio 2012, con rammarico e tristezza la Pro Loco annunciò la mancata riedizione della sagra dopo la costituzione dell'apposito "Comitato" e i propositi positivi del Sindaco Albano, del Consigliere delegato alle sagre Eugenio Colelli, dell'Assessore alla Cultura dott. Piero Falli, dedotti nelle varie riunioni e nello scambio di lettere sull'argomento.

Il rinomato evento della "Sagra del Pesce" è complesso e articolato per questo la Pro Loco ritiene essenziale la guida e il sostegno dell'Amministrazione comunale. Come già evidenziato negli anni precedenti si rammenta che la storica "Sagra del pesce" di Porto Cesareo è da qualche anno in letargo a causa sia dei passati lavori di straordinaria manutenzione presso la sede sociale della Pro Loco sia a causa che non è stata sempre al "centro dell'agenda" d'istituzioni, associazioni, operatori turistici e infine la sua organizzazione è abbastanza complessa in tempi di ristrettezze economiche della spesa pubblica. Una delle ultime novità dell'evento fu la costruzione di un padellone gigante per la frittura, battezzato "Polifemo"; con il "Polifemo", Porto Cesareo può vantarsi di avere per la frittura del pesce in piazza, è il padellone più grande d'Italia (4 mt di diametro), superiore di 20 cm al 4° padellone gigante di Camogli (provincia di Genova); di conseguenza per la frittura del pesce occorrono ora non solo diversi quintali di pesce ma anche diversi quintali di olio di oliva, oltre ovviamente a tutta una serie di autorizzazioni. La "Sagra del Pesce" era generalmente programmata su tre giornate ricche di eventi culturali e musicali, degustazioni e premiazioni. Preme sottolineare che ci sono alle spalle ben 36 edizioni e che la "Sagra del pesce" di Porto Cesareo è ritenuta dagli anni '60 un evento molto importante per il settore della pesca, del turismo e dell'enogastronomia sia locale sia del comprensorio d'Arneo, del Salento e della Regione Puglia nel suo complesso. E' nata nel 1965, ha ricevuto i più lusinghieri riconoscimenti promozionali a livello regionale mediante la concessione del patrocinio da parte della Regione Puglia; a ciò ha anche fatto seguito la dichiarazione regionale che privilegia Porto Cesareo quale "Città d'Arte e Località a economia turistica". La stessa "Sagra del pesce" ha fatto conoscere Porto Cesareo in Italia e fuori, divenendo il primo veicolo di promozione turistica locale.

Si resta in attesa di un riscontro positivo dell'Amministrazione in carica, certamente la Pro Loco non mancherà a ricordare l'opportunità e la necessità di questo evento storico e tradizionale nonostante che alcuni abbiano dimenticato e sottostimato il suo valore prezioso.

Porto Cesareo, 10 giugno 2013

Dott. Francesco Schito - Addetto Pro Loco alle comunicazioni alla stampa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sagra del pesce 2013: dalla Pro loco piena disponibilità

LeccePrima è in caricamento