Venerdì, 30 Luglio 2021
Sagre

A Surano enogastronomia e folklore con la terza sagra della “carne turca”

Ritorna l'appuntamento con la manifestazione dedicata ad un piatto nato dalla fantasia di un noto e compianto ristoratore locale e diventata, nel tempo, una ricetta popolare. Degustazioni in contenitori monouso biodegradabili

SURANO – Tempo di sagre e di “carne turca” a Surano. La storia del piatto principe della sagra è tutta suranese, in quanto nasce da un’idea di Peppino, il compianto titolare della vecchia “Trattoria degli amici”, che ha tramandato una ricetta divenuta popolare.

La sagra del 3 agosto, giunta alla sua terza edizione, organizzata dall'associazione “Insieme per crescere” di Surano, è nata con l'obiettivo di valorizzare e diffondere questo piatto strettamente locale e farlo gustare ai turisti in cerca di “novità” enogastronomiche. Un paio le curiosità sul nome: l’artefice del piatto, Peppino, la cucinava con maniacale passione e quando preparava gli involtini, dalla fettina di carne ricavava un rettangolo perfetto e per non buttare gli stracci si è inventato questo intingolo.

Le prime volte che è stato preparato questo piatto, lo stesso Peppino, poiché la carne era molto piccante domandava “E ci se la mancia sta carne? Mancu li turchi!” (e chi se la mangia questa carne? neanche i turchi!)”. Da qui, è nato il nome. Ma, nella carne servita alla sagra, il piccante verrà aggiunto solo su richiesta.

La manifestazione è uno dei tanti appuntamenti che rientrano nel programma dell’associazione “Sagre del Capo di Leuca”. L’evento si fregia del marchio “Ecofesta Puglia”. Le degustazioni dei vari piatti avverranno in contenitori e con stoviglie monouso biodegradabili, mentre la carne alla turca sarà servita in una terrina personalizzata col marchio della sagra e resterà al visitatore come souvenir. L’evento è patrocinato dalla Regione Puglia.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Surano enogastronomia e folklore con la terza sagra della “carne turca”

LeccePrima è in caricamento