rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
A Cutrofiano / Cutrofiano

San Valentino, al museo della ceramica bigliettini d’amore con Valeria Puzzovio

Prosegue la rassegna di appuntamenti invernali organizzata e promossa dall'associazione di promozione sociale 34° Fuso in collaborazione con l’amministrazione e i volontari del servizio civile

CUTROFIANO – Prosegue la rassegna di appuntamenti invernali organizzata e promossa dall'associazione di promozione sociale 34° Fuso in collaborazione con l’amministrazione comunale e i volontari del servizio civile. Tutte le attività cercano di venire incontro alle esigenze della comunità per vivere gli spazi del polo biblio-museale di Cutrofiano come luoghi di socialità e incontro dove poter sviluppare interessi e passioni, senza dimenticarne il valore storico-culturale.

Martedì 14 febbraio, dalle 17 alle 19 (ingresso 8 euro) si festeggia San Valentino con Bigliettini d’amore, laboratorio di mail art (arte postale) a cura dell’artista e illustratrice Valeria Puzzovio.

Un momento creativo per riscoprire la gioia di scrivere e ricevere cartoline, interamente autoprodotte dal punto di vista grafico ed artistico. Il laboratorio si struttura in diverse fasi: storia della Mail art e visione dei lavori di alcuni esponenti; realizzazione della propria opera; analisi del materiale creato e confronto con l’altro.

Valeria Puzzovio, magliese, classe 1985, è un'artista e illustratrice che lavora in ambito editoriale e pubblicitario. Selezionata alla terza edizione del Mercado de obra grafica "Dress your wall" di Barcellona (2014) e al Lucca Junior, IX Concorso per illustratori e fumettisti del Festival "Lucca Comics&Games" (2015), partecipa al progetto di residenza artistica targato Lago Film Fest 2018, Ė tra i 30 artisti vincitori del contest "Dieci copertine" di Italianism 2018 e tra le menzioni speciali del “Cose Belle Festival 2021”. Partecipa a mostre individuali e collettive, fiere di settore (The House of Illustration Fair, London 2018), eventi e manifestazioni culturali.

Durante il mese si alterneranno eventi e appuntamenti fissi Knit tea - tessere in biblioteca (mercoledì alle 18:30), English for beginners - Corso di inglese per principianti (giovedì alle 10), My fairy books, laboratorio rivolto a bambini di età prescolare (sabato alle 10)

Giovedì 16 febbraio alle 17 la Biblioteca ospiterà “Lettori tutto l’anno… a Carnevale!”, un laboratorio rivolto a bambine e bambini dai 6 ai 10 anni. Per questo speciale appuntamento i piccoli si caleranno nell’atmosfera scherzosa e carnevalesca del periodo, celebrando la nascita dell’autore Wilhelm Grimm, avvenuta il 24 febbraio 1786. Si proporrà una lettura su una delle più note fiabe dei fratelli Grimm, I musicanti di Brema.

Alla lettura seguirà un laboratorio manuale in cui si creerà un'originale maschera-marionetta. Il laboratorio si concluderà con una festicciola in cui i bambini potranno liberare la propria fantasia grazie al canto e al supporto del microfono e della musica. Essendo il canto un potente generatore di relazioni, il laboratorio si propone di creare momenti felici di aggregazione, permettere ai bambini di esprimere le proprie emozioni, affinare la memoria, incoraggiare la fiducia in sé stessi, richiamare alla mente la fiaba letta de I musicanti di Brema, un capolavoro mondiale della narrativa per l’infanzia.

Sabato 18 febbraio dalle 10 spazio al Carnevale di Pulcinella, un laboratorio creativo rivolto a bambine e bambini dai 3 ai 5 anni. Si proporrà una lettura animata su una delle più note maschere della tradizione partenopea: Pulcinella. Seguirà un momento di festa in cui i bambini, grazie alla musica e al canto in lingua inglese, saranno incoraggiati a coordinare diverse capacità, ancora in via di sviluppo: l’ascolto, l’interpretazione e la comprensione del testo, l’elaborazione del linguaggio, il movimento, la respirazione. Successivamente, si cercherà di creare una marionetta che i bambini porteranno a casa.

Venerdì 17 febbraio in occasione di Sant’Antoni te le Focare spazio a Costruiamo l'archivio. L’intento, infatti, è quello di creare un archivio che ricostruisca e custodisca la memoria storica di Cutrofiano. Ci si propone di raccogliere foto, video, e materiale multimediale che riguardi il centro abitato e il territorio circostante, sì da realizzare un archivio del tempo che possa costituire un'eredità per le nuove generazioni. In occasione della celebrazione dei festeggiamenti in onore di Sant’Antoni de le focare, la Biblioteca creerà uno spazio dedicato al patrimonio librario e ai documenti storici che indagano il culto rivolto al Santo, in almeno tre secoli di storia. La comunità è invitata a fruire di tale documentazione e ad incrementarla, laddove possibile, attraverso ricordi, immagini, suoni, documenti che rievochino le focare o qualsiasi altro aspetto della società di una volta.

La tradizione vuole che, il 17 febbraio 1810, (la datazione a cui far risalire l'evento potrebbe essere anche precedente, e aggirarsi intorno al 1743) Cutrofiano fu colpita da un terremoto. La popolazione uscì dalle proprie abitazioni per scongiurare eventuali rischi, e, in paese o in campagna, passò la nottata all'addiaccio, riscaldata dall'accensione di falò e dalla preghiera elevata a Sant'Antonio da Padova, perché, per sua intercessione, si evitasse la distruzione. In memoria di questo avvenimento, ogni anno, Cutrofiano ricorda lo scampato pericolo ad opera del Santo e, tra sacro e profano, ne celebra un panegirico con il rito della Santa Messa e della processione, e con quello dei falò sparsi per tutto il paese.

Martedì 21 e martedì 28 febbraio alle 10 (ingresso 30 euro), L'arte te campa (lu pane quantu pare ca te binchia) un Corso di Ceramica con Valentina Andriani. Il Museo della Ceramica di Cutrofiano apre le porte ad artigiani e artisti da ogni dove, che si metteranno a disposizione di coloro i quali vorranno apprendere le tecniche di modellazione della ceramica. Il secondo appuntamento con L’arte te campa vedrà la partecipazione della compaesana Valentina Andriani che terrà un mini corso composto da due giornate dedicate alla manipolazione e alla decorazione della ceramica. Martedì 21 febbraio sarà trattata la modellazione a mano e la pressatura mediante stampo. Inoltre, sarà effettuata una dimostrazione della tecnica del colaggio. Martedì 28 febbraio, invece, si sperimenteranno le fasi della smaltatura, della decorazione e della rifinitura.

Istituito nel 1985 come semplice esposizione di terrecotte tradizionali prodotte in passato dagli artigiani locali, il Museo della Ceramica di Cutrofiano si è arricchito nel tempo attraverso donazioni e acquisti, svolgendo un ruolo importantissimo per la valorizzazione di un’attività che sin dall’antichità ha caratterizzato l’economia locale. Dalla sua fondazione convive con la Biblioteca comunale, in cui esiste una sezione speciale dedicata agli studi sulla ceramica. Suddivisa per tipologie, la collezione abbraccia un arco cronologico che va dal Neolitico al secolo scorso e si compone di quattro distinte sezioni che raccolgono materiale ceramico e strumenti di lavoro proveniente dal territorio di Cutrofiano e da altri centri vicini.

Info e prenotazioni 0836512461 - museobibliotecacutrofiano@gmail.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Valentino, al museo della ceramica bigliettini d’amore con Valeria Puzzovio

LeccePrima è in caricamento