menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La seconda semina della canapa nella giornata internazionale delle lotte contadine

Domenica 19 aprile, a Castiglione d'Otranto, frazione di Andrano, la manifestazione all'interno del Parco comune dei frutti minori, un'area creata dai cittadini con la bonifica dei tratturi e la piantumazione di alberi da frutto in via di estinzione

CASTIGLIONE D’OTRANTO (Andrano) – Passato e futuro si intrecciano nella semina della canapa industriale: domenica 19 aprile, con inizio alle ore 9, a Castiglione d’Otranto è in programma la seconda edizione di una pratica agricola che diventa anche occasione per una festa, proprio nel giorno in cui ricorre la “Giornata internazionale delle lotte contadine” e  in un periodo in cui il Salento tutto è chiamato a confrontarsi con il misterioso problema del disseccamento rapido dell’ulivo.

“Canapa, ritorno al futuro” – questo il nome della manifestazione - è un percorso che si inserisce nell’itinerario del Parco comune dei frutti minori, un’area creata dai cittadini di Castiglione attraverso la bonifica dei tratturi e la piantumazione di alberi da frutto in via d’estinzione, come diverse specie di fico, gelso, sorbo, giuggiolo. Tramite il recupero di terreni privati incolti e ceduti in comodato d’uso gratuito, l’associazione Casa delle Agriculture Tullia e Gino sta ridando storia, economia, odori e colori a quelle campagne, coltivando varietà di antichi cereali, pomodori, leguminose e, appunto, anche la canapa.

Dopo il campo di sperimentazione seminato nel 2014, la sfida sulla canapicoltura non si ferma, grazie anche alla collaborazione del Comitato Notte Verde, di Assocanapa, South Hemp Tecno (il primo centro di trasformazione del Mezzogiorno), Comune di Andrano e Parco regionale Otranto-Santa Maria di Leuca.

Il programma.

L’inizio della semina a mano è fissato per le 9.30, in zona Curteddra, su via Vecchia Lecce, a Castiglione. Alle 11, tra gli ulivi, si terranno i dialoghi sul futuro della canapa, sul passato e presente delle lotte contadine, con Mario Accoto, sindaco di Andrano; Rachele Invernizzi, responsabile per il Sud di Assocanapa e titolare della South Hemp Tecno; Pati Luceri, docente e cultore di studi sulla resistenza; Luigi Coppola, attivista di Casa delle Agriculture. Alle ore 12,30, infine, la tavolata contadina, con il pranzo a base di canapa e cibi locali.

La giornata internazionale delle lotte contadine.

Promossa da Via Campesina per difendere il lavoro nei campi e la sovranità alimentare dei popoli, la Giornata internazionale delle lotte contadine canapa semi-2trova una sponda anche in provincia di Lecce. Ideata per commemorare l’anniversario del massacro avvenuto nel 1996 a Eldorado dos Carajás, dove 19 lavoratori del movimento brasiliano dei Sem Terra vennero uccisi dalla polizia, mentre altri 69 rimasero feriti.

In un passato più remoto anche la provincia di Lecce ha conosciuto il dolore della lotte contadine, prima tra tutti la rivolta dell’Arneo, scoppiata in due fasi tra il 1944 e il 1951, quando la zona di oltre 40mila ettari, in gran parte coperta da macchia mediterranea, venne esclusa dall’ambito della riforma agraria per l’opposizione dei pochi latifondisti e personaggi influenti come il barone Achille Tamburrino.

La riscoperta della canapa.

Il 2014 è stato senz’altro l’anno della canapa, con oltre mille ettari coltivati in tutta Italia e una produzione record di paglie. La Puglia è la seconda regione per numero di aziende (44) ed ettari coltivati (245). La pianta è considerata ‘il maiale vegetale’, perché di questa nulla si butta via: idonea per la produzione di tessuti, avanguardia nella bioedilizia, alimento straordinario sulle tavole, rigeneratrice di terreni e disinquinante grazie alle sue profonde radici. Per la sua crescita non ha bisogno di acqua, concimi e diserbanti. Un dettaglio non da poco per Castiglione, che ha raccolto oltre duemila firme nell’ambito della prima petizione italiana contro l’uso di pesticidi in agricoltura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento