Sottovoce: volevo luce e dentro c’era buio, così sono nata io

Dopo la sosta forzata a causa delle misure per il contenimento del COvid-19 è attesa più che mai la rassegna I Teatri di Torre Nova, nell'area protetta del Parco Regionale di Porto Selvaggio, presso la Masseria Torre Nova, a Nardò (LE).

Nona edizione per la manifestazione, organizzata e promossa da TerramMare Teatro, in collaborazione con il Comune di Nardò, e con il Teatro Pubblico Pugliese che ha lo scopo di promuovere il patrimonio culturale, architettonico, storico e naturalistico del territorio neretino.

E sul palco sale la compagnia padrona di casa, TerramMare Teatro, per presentare il nuovo spettacolo “Sottovoce (volevo luce e dentro c’era buio, così sono nata io)”, regia di Silvia Civilla domenica 9 agosto 2020 alle ore 21.

In questo nuovo progetto si potrà godere dell’unione di due arti: teatro e pittura. Il lavoro dell’attore si mescola con le immagini della lavagna luminosa che entra nello spazio scenico realizzando un unico gioco visivo.
Uno spettacolo che nella sua ricerca vuole stimolare il suo spettatore all’importanza dell’ascolto e della concentrazione.

Nina cerca un posto dove stare, una casa accogliente e sicura come quella di quando era nella pancia della sua mamma. Nina è molto sola; a farle compagnia ci sono tutti i gatti del paese con cui fa delle lunghe conversazioni; con loro parla “Sottovoce”. Capita a volte che qualche gatto si perda e l’incarico di Nina è quello di riportarlo a casa con la ricompensa di una bella torta al cioccolato. Un giorno però scompare un gatto che Nina non riesce proprio a trovare e così inizia il suo viaggio, un viaggio che la cambierà e che la porterà a guardarsi dentro. Capirà così che quello che realmente sta cercando è un luogo dove ci si senta bene, un porto sicuro dove arrivare e ripartire, dove si ama e si è amati, UNA CASA.

In un mondo pieno di immagini che cambiano velocemente, ci allontaniamo sempre più da noi stessi e dalle relazioni, perdendo la nostra casa.

Crediamo principalmente che i bambini vanno ascoltati.

Questi si sentiranno ascoltati e impareranno ad ascoltare a loro volta.

Testo: Maria Civilla
Con: Silvia Civilla, Daniela Cecere
Regia: Silvia Civilla
Consulenza registica: Chiara Saurio
Tecnico: Graziano Giannuzzi

Durata: 55 minuti
Tecnica Utilizzata: Teatro d'attore, Pantomima, Danza, lavagna luminosa
Età Consigliata: 3–10 anni

Costo biglietto 5 euro

I biglietti per gli spettacoli e concerto possono essere acquistati presso il teatro Comunale in corso Vittorio Veneto 22 ogni mercoledì dalle 18:00 alle 21:00 o direttamente presso la Masseria di Torre Nova -Parco di porto selvaggio
I posti saranno singoli e adeguatamente distanziati, e verranno assegnati in ordine di acquisto del ticket di ingresso.
Ricordiamo a tutti l'obbligo di indossare la propria mascherina fino al momento in cui si verrà accompagnati al proprio posto a sedere.
Per informazioni 0833/602222 – 3486722242 -3897983629-3208949518

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • Laboratorio teatro e crescita personale

    • dal 15 ottobre 2020 al 27 maggio 2021
    • We Lab
  • Call aperta per un laboratorio teatrale gratuito

    • Gratis
    • dal 3 aprile al 12 giugno 2021
    • on line

I più visti

  • "Otràntu": il videoclip di Anna Sabato

    • Gratis
    • dal 5 aprile al 31 dicembre 2021
    • https://youtu.be/lNJwqaGv7tA
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • “I mestieri del cinema” nell’Istituto Tecnico Antonietta De Pace

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 28 maggio 2021
    • Istituto Tecnico Professionale Antonietta De Pace
  • L'emeroteca storica salentina nella biblioteca di Lecce

    • Gratis
    • dal 6 al 30 aprile 2021
    • Biblioteca “Nicola Bernardini”
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento